Attualità VenatoriaDalle RegioniLiguria

Liguria, ecco il testo del calendario venatorio 2022/2023

Per i cacciatori liguri ancora un calendario restrittivo: niente preapertura, niente posticipo della chiusura e termine del periodo di caccia fissato per molte specie 19 gennaio

Il 13 maggio la Giunta regionale della Liguria ha approvato il calendario venatorio per la stagione di caccia 2022/2023. Purtroppo, resta quasi tutto invariato rispetto allo scorso anno, comprese le molte limitazioni introdotte nel 2020. Anche quest’anno per i cacciatori liguri niente preapertura, niente caccia a Tortora (nonostante il piano di gestione nazionale sia stato approvato), Pavoncella e Moriglione e chiusura anticipata al 19 gennaio per tutte le specie acquatiche e per Cesena, Tordo Bottaccio e Beccaccia. 

Pubblicità
 

A queste si aggiungono le limitazioni che verranno imposte nelle zone infetta da PSA…. Insomma, la stagione 2022/2023 per i cacciatori liguri non si prospetta rosea. Di seguito tutti i dettagli del calendario 2022-2023.

Le date di apertura e chiusura

L’apertura generale resta fissata per la terza domenica di settembre con la chiusura prevista per il 31 gennaio (anche se molte specie come abbiamo visto chiuderanno prima). Questi i nuovi periodi di caccia:

  • Lepre e Coniglio selvatico dal 18 settembre al 30 novembre
  • Quaglia dal 18 settembre al 31 ottobre
  • Fagiano dal 18 settembre al 30 novembre. Dal 1° dicembre al 30 gennaio solo sulla base dei piani di prelievo di ATC e CA
  • Starna e Pernice rossa dal 18 settembre al 30 novembre solo in presenza di piani di prelievo
  • Fagiano di monte dal 1° ottobre al 30 novembre (limitatamente ai soggetti maschi) solo sulla base dei piani di prelievo
  • Allodola dal 1° ottobre al 31 dicembre
  • Merlo dal 18 settembre al 31 dicembre (a settembre solo d’appostamento con un massimo di 5 capi giornalieri)
  • Beccaccia dal 1° ottobre al 31 dicembre. Dal 1 al 19 gennaio solo due giornate settimanali con la forma di caccia esclusiva
  • Alzavola, Canapiglia, Codone, Fischione, Germano Reale, Marzaiola, Mestolone, Folaga, Gallinella d’acqua, Beccaccino e Frullino dal 18 settembre al 19 gennaio
  • Porciglione dal 1° ottobre al 19 gennaio
  • Moretta dal 2 novembre al 19 gennaio
  • Cornacchia nera, Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Gazza dal 18 settembre al 30 gennaio
  • Colombaccio dal 18 settembre al 31 gennaio
  • Tordo bottaccio dal 19 settembre al 30 gennaio (a settembre solo da appostamento)
  • Tordo sassello e Cesena dal 1° ottobre al 19 gennaio
  • Volpe è consentito il prelievo ai singoli cacciatori e alle squadre autorizzate dal 1° ottobre al 31 gennaio. Nello stesso periodo è consentito l’abbattimento durante le battute di caccia al cinghiale

Per insufficiente o non dimostrata consistenza faunistica sarà invece vietata la caccia a Pernice bianca, Lepre bianca, Coturnice, Cervo, Daino e Camoscio, a esclusione per il daino della Città metropolitana di Genova e della provincia di Savona e per il camoscio della provincia di Imperia e di Savona.

Cinghiale

Quest’anno il prelievo venatorio del cinghiale sarà consentito dal 2 ottobre al 1° gennaio fino all’esaurimento dei contingenti di abbattimento stabiliti. Il prelievo degli ungulati in forma selettiva sarà autorizzato secondo i piani annuali di abbattimento distinti per sesso e classi d’età.

Giornate integrative

Come di consueto l’attività venatoria potrà essere esercita per 3 giorni a settimana a scelta del cacciatore, con l’esclusione del martedì e del venerdì. Inoltre, dal 1° ottobre al 30 novembre, esclusivamente per la caccia da appostamento al Colombaccio, Merlo e Tordo bottaccio si potrà usufruire di due giornate in più a scelta per ogni settimana. Invece, per le specie Tordo sassello e Cesena si potrà usufruire sempre nello stesso periodo di una sola giornata aggiuntiva.

Carnieri

Questi i carnieri massimi consentiti in Liguria per la stagione di caccia 2022/2023.

Per la selvaggina stanziale (fagiano, coniglio selvatico, starna, pernice rossa e lepre) è consentito ad ogni cacciatore il prelievo massimo giornaliero di 2 capi, di cui una sola lepre, un solo fagiano di monte e una sola volpe. Per la selvaggina migratoria il limite massimo giornaliero è di 25 capi complessivi, di cui massimo:

  • 15 colombacci (nelle giornate aggiuntive usufruite nel periodo 1° ottobre – 30 novembre massimo 10 capi)
  • 10 allodole
  • 5 quaglie
  • 2 beccacce
  • 2 morette
  • 5 capi complessivi tra mestolone, canapiglia, marzaiola, codone, frullino, beccaccino
  • 8 capi complessivi tra germano reale, gallinella d’acqua, porciglione, alzavola, fischione, folaga

In aggiunta ogni cacciatore potrà prelevare 20 capi per specie per cornacchia nera, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia.

Questi, invece, i carnieri massimi stagionali:

  • quaglia: 25 capi
  • allodola: 50 capi
  • beccaccia: 20 capi
  • codone: 25 capi
  • moretta: 10 capi
  • fagiano: 20 capi
  • lepre, pernice rossa e starna: complessivamente 8 capi.

A questo link potete consultare il nuovo calendario venatorio 2022/2023 della Liguria in versione integrale.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button