Toscana, ecco il testo del calendario venatorio 2021/2022

La Regione Toscana ha approvato il calendario venatorio per la stagione di caccia 2021/2022. Cambia pochissimo rispetto allo scorso anno: è stato diminuito il carniere stagionale della Tortora, che passa da 20 a 10 capi e, per ora, Pavoncella e Moriglione non sono state inserite in calendario. Su quest’ultimo punto, però, la CCT ha fatto sapere che la Regione si è impegnata “ad approvare i piani di gestione e di prelievo delle specie Moriglione e Pavoncella”. Di seguito tutti i dettagli.

Pubblicità
 

I periodi di caccia

La stagione di caccia inizierà come di consueto alla terza domenica di settembre, per terminare il 31 gennaio 2022. Per la preapertura c’è da aspettare la specifica delibera che definirà modi, tempi e specie cacciabili.

Questi i principali periodi di caccia:

  • Coniglio selvatico, Merlo e Fagiano dal 19 settembre al 30 dicembre
  • Starna e Pernice rossa dal 19 settembre al 29 novembre
  • Lepre dal 19 settembre all’8 dicembre
  • Quaglia, Tortora e Combattente dal 19 settembre al 31 ottobre
  • Allodola dal 2 ottobre al 30 dicembre
  • Beccaccia dal 2 ottobre al 31 gennaio, esclusivamente in forma vagante e con l’ausilio del cane da ferma o da cerca. Dal 1° gennaio 2020 la caccia alla beccaccia è consentita solo nelle aree vocate al cinghiale e, nelle restanti aree, solo all’interno delle aree boscate (secondo la classificazione della legge regionale n. 39/2000).
  • Cesena e Tordo sassello dal 2 ottobre al 31 gennaio
  • Moretta dal 1° novembre al 31 Gennaio
  • Tordo bottaccio, Alzavola, Marzaiola, Canapiglia, Codone, Fischione, Germano reale, Marzaiola, Mestolone, Folaga, Gallinella d’acqua, Porciglione, Beccaccino, Frullino, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza e Minilepre dal 19 settembre al 31 gennaio
  • Volpe dal 19 settembre al 31 gennaio. Nel mese di gennaio 2022 la caccia alla volpe può essere esercitata da cacciatori riuniti in squadre nella forma della braccata con cane da seguita

Cinghiale

Per quanto riguarda il cinghiale, nelle aree vocate il prelievo in braccata sarà consentito dal 2 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022, nel rispetto dell’arco temporale di tre mesi consecutivi secondo i periodi indicati per ciascun Comprensorio:

  • AREZZO 1 e 2: dal 10 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022
  • FIRENZE PRATO 4 e FIRENZE SUD 5: Dal 17 ottobre 2021 al 16 gennaio 2022
  • GROSSETO 6 e 7: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022
  • LIVORNO 9 e 10: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022
  • LUCCA 12: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022
  • MASSA 13: Dal 10 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022
  • PISA 14 e 15: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022
  • PISTOIA 11: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022
  • SIENA 3 e 8: Dal 1° novembre 2021 al 31 gennaio 2022

Nelle aree non vocate, invece, il prelievo selettivo è consentito dal 1° di gennaio al 31 dicembre di ogni anno nei tempi previsti dal Piano di prelievo approvato in data 24 maggio 2021. Gli ATC possono riservare il prelievo selettivo sulla specie ai cacciatori di selezione iscritti alle squadre di caccia al cinghiale durante il periodo di caccia nelle aree non vocate sino a 400 metri dal confine delle aree vocate. Durante il periodo della caccia in braccata è consentito porre le poste in area non vocata sino a metri 100 oltre il limite dell’area vocata.

Inoltre, nelle aree non vocate, è autorizzata la caccia in forma singola, alla cerca e con il metodo della girata dal 2 ottobre al 30 dicembre 2021.

Carnieri

Questi i limiti di carniere stagionali prudenziali fissati dal calendario venatorio 2020/2021:

  • Allodola, 20 capi per cacciatore, con un massimo di 5 capi al giorno. Il limite sale a 100 capi, con un massimo di 20 capi al giorno, per tutti i cacciatori in possesso di almeno un richiamo vivo di allodola, regolarmente certificato come proveniente da allevamento o da impianti di cattura.
  • Codone e Quaglia e Pavoncella 25 capi per specie e per cacciatore, con un massimo di 5 capi al giorno per specie
  • Tortora 10 capi per cacciatore, con un massimo di 5 capi al giorno
  • Moretta, 20 capi per cacciatore
  • Beccaccia, 20 capi per cacciatore di cui 3 al giorno,
  • Combattente e Pernice rossa, 10 capi per specie e per cacciatore
  • Starna, 5 capi per cacciatore

Addestramento cani

L’allenamento e l’addestramento dei cani sarà consentito a partire dal 15 agosto fino al 16 settembre, nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica dal sorgere del sole fino alle ore 11,00 e dalle ore 14,00 fino alle ore 19,00.

A questo link trovate il testo integrale del calendario venatorio 2021/2022 della regione Toscana.

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button