Quali sono le migliori cartucce per la caccia alle anatre?

Dopo aver visto nel precedente articolo quali sono, a parer mio, i migliori fucili per la caccia alle anatre, oggi voglio parlarvi di munizioni. Lavorando in un’armeria mi viene spesso rivolta questa domanda: “Quali cartucce consigli per la caccia alle anatre?”

Pubblicità  

Si tratta sempre di un argomento spinoso, fonte di discussione. Troppe volte, infatti, a noi cacciatori capita di “testare” le novità in modo frettoloso, rimanendone spesso delusi e ritornando al vecchio così tanto velocemente da non dare nemmeno una chance al prodotto appena acquistato (questo vale per cartucce, fucili, richiami e attrezzature varie, purtroppo…).

“Questa cartuccia non funziona!”

Troppe volte mi sono imbestialito con cacciatori che, dopo aver tirato una singola cartuccia, sentenziavano tranquillamente:  “Mirco, queste cartucce non funzionano…”

Ricordiamoci che quando si prova una nuova munizione sono molte le variabili che possono influenzarne la resa: oltre, ovviamente, alle caratteristiche dell’arma (strozzatore e lunghezza della canna in primis) bisogna sempre tenere in considerazione le condizioni climatiche (umidità e temperatura possono variare significativamente l’efficienza delle polveri), le condizioni di sparo, se in volo o di posa (ad esempio un’anatra posata in acqua ha un buon 80% del corpo protetto… e quando le fermi fuori dal gioco in quelle condizioni, la munizione è promossa), e le lesioni che provoca sul selvatico. Solo in questo modo potremo renderci effettivamente conto delle reali potenzialità della cartuccia.

L’acciaio non uccide?

Per cercare di dare una risposta alla domanda di partenza, devo fare prima una premessa essenziale sull’acciaio. Infatti, un’altra affermazione che mi capita di sentire spesso in armeria è questa: “L’acciaio fa feriti e non uccide!….”

Credetemi, da quando è entrata in vigore la normativa che vieta l’utilizzo delle munizioni in piombo negli specchi d’acqua (almeno in acqua ferma, perché noi da buoni Italiani abbiamo creato la “Ferrarelle”, differenziando l’acqua mossa, dove si può ancora utilizzare il piombo, da quella ferma, dov’è vietato), ne sono cambiate di cose!

La tecnologia nelle munizioni con leghe alternative si è evoluta parecchio, così come è stata migliorata la resa dei fucili con lo sviluppo delle canne gigliate che riescono a sparare con un rendimento ottimale anche l’acciaio.

Oggigiorno una munizione in lega alternativa, utilizzata nel giusto fucile, uccide tanto quanto il piombo se non di più. Per questo, e considerando il fatto che in un prossimo futuro molto probabilmente il piombo sarà vietato su tutti gli specchi d’acqua, di seguito vi parlerò esclusivamente di munizioni in leghe alternative.

Le mie cartucce preferite in leghe alternative al piombo

Detto questo, veniamo alle mie cartucce preferite per la caccia alle anatre. Come sempre non citerò i prodotti in ordine di classifica, ne tanto meno farò una lista esaustiva. Parlerò solo delle munizioni che ho avuto modo di provare e che ritengo valide, suddividendole per produttore.

Winchester

Inizio con una cartuccia che ha introdotto una delle più significative novità tecnologiche degli ultimi anni nel settore del munizionamento, la Winchester Blinde Side. Questa cartuccia ha i pallini in acciaio di forma esaedrica (dei cubetti) che vengono letteralmente impilati all’interno del bossolo, permettendo così la presenza del 15% in più di pallini rispetto a una munizione tradizionale. Oltre a questo, altri pregi della Blinde Side sono il sistema “Drylock” che tiene la polvere in un contenitore stagno evitando il contatto con l’umidità esterna (discreto nemico per le munizioni, sopratutto nella caccia agli acquatici) e la borra “Diamond cut” che mantiene più stretta la rosata in partenza oltre i 20 metri.

Winchester Blind Side

Questa munizione, in numero 5 (ricordo che quando si parla di acciaio un 5 corrisponderebbe a piombo 7) con cameratura 70, la utilizzo sempre di prima per i tiri più a gioco, e non parlo delle fucilate di prima mattina/alba sulle alzavole… ma a prescindere di prima c’è sempre o quasi questa munizione. In commercio potete trovarla anche nelle versioni magnum (con una carica da 39 gr), supermagnum (con carica da 46 gr) e nella versione per il calibro 20.

Ottimi risultati nella caccia alle anatre li ho avuti anche con altre due cartucce Winchester caricate sempre con pallini in acciaio: la Special Canard e le Drylock. A queste aggiungo anche una novità presentata quest’anno, che ovviamente non ho ancora provato ma che sembra promettente: la Extended Range Bismuto, una magnum con carica da 46 gr di pallini in bismuto (lega alternativa che promette una resa 2 volte superiore a quella del piombo)… non vedo l’ora di testarla!

RC Cartridges

Altra azienda con la quale mi sono trovato particolarmente bene è la RC (qui giochiamo in casa essendo io di Imola e loro di Forlì). Con questa azienda le mie più grandi soddisfazioni le ho avute con le RC Hyperfast. Eccellente prodotto, ottima forza penetrante, ho sempre avuto davvero un ottimo feeling con questa cartuccia.

RC Camouflage HyperFast

Camerata 76, 34 gr di pallini in acciaio, con numerazioni che vanno dal 2 al 4. Provate e riprovate, le uso da tempo e ne sono ben contento.

Cheddite

Altra munizione in acciaio che reputo interessante è la Cheddite Steel Hp, sia camerata 70 che magnum (76). Si tratta di una cartuccia che nella versione standard è caricata con 32 grammi di pallini n. 4 o 5, che arrivano nella versione magnum a 36 grammi con pallini n. 1-3-5. Una cartuccia letale, senza tanti fronzoli.

Cheddite Steel HP

Giesse Stoffi

Anche alcune cartucce più “artigianali” (passatemi il termine) sono decisamente degne di nota. Ne sono un esempio le 33 Super Steel e la Zurito steel (36gr), che compongono la linea di munizioni in acciaio dedicata alla caccia all’anatra delle Giesse Stoffi (prodotte della omonima armeria veneta). Sono munizioni che non mancano mai nelle cartucciere dei cacciatori veneti di acquatici.

La linea di cartucce in acciaio dell’Armeria Giesse Stoffi

Purtroppo la produzione è limitata e reperirla al Centro-Sud Italia non è sempre facile!

Cartucce in Tungsteno

Non posso concludere questa carrellata sulle migliori munizioni per la caccia alle anatre senza parlare delle cartucce in Tungesteno. Munizioni dalle performance eccezionali (le prestazioni balistiche di questo metallo sono ormai note a tutti) ma non adatte a tutte le tasche… di sicuro non alle mie! Alcune manco con il binocolo le posso guardare, sarebbe come sparare con dell’oro (si arriva anche a 5 euro a cartuccia)… ma che tiri! Dove sono, sono… rimangono lì!

Pensate che il nostro gruppo, Quackers Italia, è nato proprio insieme ad una collaborazione con una storica azienda italiana, la Bornaghi, con l’obbiettivo di sviluppare una cartuccia adatta alla caccia agli acquatici che sfruttasse le potenzialità del Tungsteno e che fosse economicamente accessibile… da lì è nata 7 anni fa la cartuccia mista Tungsteno e acciaio, la Extra Valle Tung+Steel di Bornaghi, caricata con 15 gr di pallini in acciaio del 3 e 18 gr di pallini in tungsteno del 5 (ricordo che il tungsteno è considerato come il piombo).

Bornaghi Extra Valle Tung+Stell

Un colpo di genio che sfrutta il concetto dell’effetto “scia” (vedi formula uno): caricando davanti il tungsteno e dietro l’acciaio, il primo per effetto scia si trascina dietro il secondo e la resa che salta fuori ha davvero dell’incredibile! Il costo che resta comunque un po’ sostenuto la rende una cartuccia non proprio da tutti, ma decisamente una soluzione valida a certi problemi di distanze.

Qui potete vedere il test che abbiamo fatto proprio con le cartucce della linea Extra Valle (Acciaio, Tungsteno e Miste) di Bornaghi.

Chiudo con un’altra storica azienda italiana, la Baschieri e Pellagri che con le Tungsten e stata la prima a credere nel potenziale del Tungsteno e la prima a sviluppare un prodotto vincente ma con un prezzo, giustamente, importante. Cartuccia che oggi è prodotta in 2 versioni per il calibro 12, da 35 e 40 gr, e nella versione per il calibro 20 con una carica da 28 gr.

Conclusioni

In conclusione queste sono le cartucce in leghe alternative al piombo adatte per la caccia alle anatre che mi sento di consigliarvi. Son certo che ce ne siano altre valide, ma non ho ancora avuto l’occasione di provarle. Se vi fa di confrontarvi e approfondire l’argomento mi trovate sul mio profilo Facebook, sul Gruppo Quackers Italia and Wood Team oppure a Imola, all’Armeria Topi.

P.S: nel prossimo articolo parleremo di Strozzatori! Se volete essere sicuri di non perdervelo attivate il sistema gratuito di notifiche di IoCaccio.it 

 

Mirco Costa
Presidente Quackers Italia & Wood Team

In Offerta su Amazon
Offerta
Beccacce e Beccacciai
Un libro di Ettore Garavini interamente dedicato alla caccia alla Regina del bosco. Considerato una Bibbia per tutti i cacciatori appassionati di Beccacce
Back to top button
Close