Come scegliere i migliori stampi di cornacchia. Guida all’acquisto

Nella caccia alle "grigie" gli stampi sono uno strumento fondamentale. In questa guida vi diamo qualche consiglio su cosa prestare attenzione al momento dell'acquisto per scegliere gli stampi più adatti alle vostre esigenze

In Italia negli ultimi anni la caccia da appostamento alle cornacchie è diventata sempre più popolare. Sarà per la sfida che impone il cacciare questo furbo selvatico, o per l’abbondante presenza della specie che rende numerosi gli incontri o ancora, per gli utili risvolti faunistici, fatto sta che sempre più cacciatori si stanno dedicando a questa forma di caccia.

Pubblicità  

Un piccolo contribuito a questa crescita lo abbiamo dato anche noi, di IoCaccio.it, con la “Guida dettagliata sulla caccia da appostamento ai corvidi” pubblicata per la prima volta nel 2015 che negli anni ha permesso a molti appassionati di avvicinarsi alla caccia alle “grigie”.

In questo articolo vogliamo aggiungere un nuovo capitolo alla guida, dandovi un po’ di consigli su come scegliere i migliori stampi di cornacchia e indicandovi i nostri prodotti preferiti.

L’importanza degli stampi

Gli stampi sono fondamentali per praticare la caccia alle cornacchie, senza sarebbe difficile insidiarle. Ma perché è tanto importante utilizzare gli stampi? I corvidi sono uccelli gregari e molto furbi, che si fidano ciecamente dei propri simili. Per loro, una stampata ben visibile e ben posizionata in un campo di pastura è un richiamo irresistibile che verrà interpretato come “lì c’è del cibo e la zona è sicura”.

In un articolo della guida sulla caccia ai corvidi abbiamo già parlato di Come creare una stampata efficacie, qui ci limitiamo a dirvi che per fare un gioco credibile una decina di stampi sono sufficienti, anche se in alcuni periodi dell’anno è utile posizionare fino a 30 o 40 stampi, seguendo la regola che il numero va aumentato con l’avanzare della stagione.

Stampi in plastica o Stampi in penna?

Prima di vedere a cosa prestare attenzione quando si acquistano stampi di cornacchia, lasciateci fare alcune considerazione su quale tipologia di stampi è meglio utilizzare: quelli in plastica o quelli in penna?

Ovviamente gli stampi in penna sono più realistici e hanno un potere attrattivo maggiore, ma richiedono grande attenzione. Sono molto più delicati, devono essere trasportati e conservati in modo accurato ed è sconsigliato utilizzarli nelle giornate molto umide.

Gli stampi in plastica, invece, sono più resistenti, si trasportano e si stoccano facilmente e non temono le intemperie. Inoltre, sono anche più economici, mediamente costano 6-7 volte meno rispetto a quelli in penna (5-6 € contro 30-35 €).

Quindi, se cercate il massimo del realismo e le attenzioni necessarie e i costi non vi spaventano, potete optare serenamente per gli stampi in penna. Se invece prevedete di cacciare le cornacchie spesso e in tutte le condizioni climatiche o, se semplicemente, cercate una soluzione economica, vi consigliamo di optare per gli stampi in plastica. In questo articolo ci concentreremo principalmente su questi ultimi.

La cosa più importante a cui prestare attenzione: la floccatura

In commercio si trovano decine di modelli di stampi di cornacchia e benché tutti abbiamo una buona capacità attrattiva possiamo dire che alcuni sono preferibili ad altri per determinate finiture che risultano piuttosto utili sul terreno di caccia.

Su tutte, quella più importante e a cui vi consigliamo di prestare attenzione prima dell’acquisto, è sicuramente la floccatura. Per chi non sapesse cos’è, la floccatura è un processo di stampa che permette d’incollare fibre sintetiche sulla superficie esterna degli stampi, dandogli così un effetto vellutato.

Gli stampi floccati sono preferibili a quelli normali perché sono più visibili, non scoloriscono con il tempo ed evitano i fastidiosi riflessi tipici della plastica. Infatti, Non è insolito vedere cornacchie insospettite dal sole di metà mattina che si riflette in modo innaturale sul dorso scuro degli stampi non floccati. Inoltre, la floccatura evita anche la formazione di brina sullo stampo nelle mattinate molto fredde, altra condizione che può insospettire le grigie. Il nostro consiglio è quindi di indirizzarvi sulla scelta di stampi floccati.

Corvo o Cornacchia? Il colore conta? 

Chi si avvicina a questa caccia spesso crede che gli stampi di corvo, tutti neri, non siano attrattivi per la cornacchia grigia. In realtà non è così. Negli ambienti dove entrambe le specie sono presenti è frequente vedere corvi e cornacchie pasturare fianco a fianco nello stesso campo. Per questo possiamo dire che la colorazione degli stampi è ininfluente, o meglio, gli stampi di corvo attraggano anche le cornacchie grigie e viceversa.

Pertanto, entrambe le tipologie possono essere utilizzate senza problemi, tenendo a mente che spesso gli stampi di corvo sono più facili da reperire e si trovano a prezzi più bassi rispetto a quelli di cornacchia.

Dimensioni, postura e paletto di fissaggio

Altro aspetto che vale la pena considerare sono le dimensioni. Oggi in commercio si trovano stampi oversize, chiamati anche XL o Magnum, le cui dimensioni sono più grandi rispetto a quelle di una normale cornacchia (alcuni arrivano fino a 50 cm di lunghezza). Sono utilizzati per dare maggiore visibilità al gioco: più lo stampo è grande maggiore è la sua visibilità da lontano. Ma sono realmente utili? La risposta è sì, se utilizzati in posizioni strategiche, ad esempio come vedette, o posizionati in punti rialzati e ben visibili. Per questo il nostro consiglio è di utilizzarne due o tre nella stampata, metterne di più non porterebbe grandi vantaggi ma farebbe aumentare di molto i costi di acquisto.

Restando sempre sul tema delle dimensioni, gli stampi a conchiglia funzionano? Sì, sono un buon compromesso tra praticità/economicità e realismo. Infatti, essendo impilabili e poco ingombranti possono essere trasportati in gran quantità con poco sforzo. Ovviamente non hanno lo stesso realismo di uno stampo full body, e per questo non vi consigliamo di creare una stampata fatta esclusivamente di stampi a conchiglia, ma sono un’ottima soluzione si vuole aumentare a basso costo la densità della stampata, cosa utile soprattutto a fine stagione.

Altro aspetto su cui vale la pena soffermarsi è la postura. La maggior parte degli stampi in commercio hanno tutti la stessa posizione del corpo: cornacchia posata che guarda in avanti. Creare grandi giochi con stampi che hanno tutti la stessa postura non è una grande idea, la stampata risulterebbe piuttosto innaturale e simulerebbe una situazione di allerta. Se ci fate caso, quando un grosso branco di grigie è posato tranquillo in pastura, molte assumono posture diverse: c’è quella che becca, quella che canta, quella che guarda in avanti, quella che guarda indietro, e così via. Per questo è meglio utilizzare stampi che abbiamo differenti posizioni del corpo, soprattutto se volete creare stampate numerose.

Ultimo aspetto degno di nota è il picchetto di fissaggio. Può sembrare una banalità, ma avere uno stampo con un buon paletto può far la differenza fra impiegarci 5 minuti per mettere/togliere la stampata o impiegarcene 20. La soluzione più diffusa sono gli stampi con piedi staccabili e paletto di fissaggio in plastica che si nasconde all’interno del corpo. Nonostante questo sia un buon compresso tra praticità e costo, non è la soluzione migliore. I piedi, spesso non molto realistici, hanno poca stabilità (e occupano spazio prezioso durante il trasporto) e il paletto è poco funzionale, ogni volta va sfilato dalla coda, rinfilato dal ventre e incastrato sulla schiena. I più pratici sono gli stampi senza piedi, in cui il picchetto si infila molto velocemente e permette allo stampo di muoversi con il vento. Alcuni modelli hanno anche dei paletti con molla, che consente allo stampo di oscillare simulando il movimento della beccata, mentre altri hanno due punti di fissaggio sulla schiena che permettono di posizionare lo stampo in due diverse posture. Anche qui la soluzione migliore è creare il giusto mix.

Quanto spendere per uno stampo di cornacchia?

I prezzi di mercato oscillano dai 3/4 euro gli stampi più economici fino ai 20 euro per gli stampi magnum full body floccati. Come sempre, la spesa è determinata dalle vostre esigenze: si vi state avvicinando a questa caccia potete trovare delle buone offerte per kit di 10 o 20 stampi floccati, in cui il prezzo medio oscilla intorno ai 5 euro.

Se invece avete già una stampata di qualità e volete soltanto ingrandirla, potete tranquillamente puntare agli stampi a conchiglia, ve la caverete con una spesa di poco superiore ai 3 euro al pezzo. Se invece, volete regalarvi qualche stampo magnum per aumentare la visibilità del gioco, dovrete prepararvi a sborsare almeno una ventina di euro a stampo.

Dove acquistare i migliori stampi di cornacchia

Di seguito vi consigliamo alcuni prodotti che a nostro avviso sono tra i migliori presenti sul mercato. Vi diciamo subito che negli shop online italiani è difficile trovare stampi di qualità e i prezzi sono generalmente più alti rispetto a quelli di shop di altri paesi in cui la caccia ai corvidi è più diffusa e praticata da più tempo.

Per questo nella nostra lista troverete molti prodotti venduti da un sito tedesco Ovis.de, specializzato in prodotti per la caccia da appostamento, che ha un ottimo assortimento per la caccia ai corvidi e prezzi competitivi. Il sito è affidabile, conosciuto in tutta Europa e spedisce in Italia in pochi giorni al costo di 9,99€. L’unica pecca è la lingua, per ora il sito è solo in tedesco, ma si può facilmente traduttore automaticamente con Google. Noi ve lo consigliamo per acquistare i prodotti che difficilmente si trovano in Italia e per gli acquisti numerosi che permettono di ammortizzare i costi di spedizione.

I più realistici
Stampi magnum Final Approach su Ovis.de a 61€

Questi stampi magnum, floccati, full body, presentati nel 2020 della Final Approach, brand statunitense attivo fin dagli anni 90′ nella produzione di stampi e capanni per la caccia agli acquatici, sono a nostro avviso i più realistici fra quelli oggi in commercio. 

migliori stampi cornacchia
Stampi di Cornacchia magnum floccati della Final Approach

Si tratta di un set composto da 3 stampi con 3 diverse posture: uno che canta, uno che becca e uno che guarda in avanti. Il corpo è floccato, le dimensioni sono doppie rispetto a uno stampo normale e sono dotati di un paletto di fissaggio che si orienta con il vento. Li trovate in vendita sul sito tedesco Ovis.de a 61€. Sono disponibili anche nella versione nera (in questo momento in offerta a 51 €) e nelle versioni non floccate a 41 € (qui la cornacchia  e qui il corvo).

I più economici
Stampi a conchiglia a 3,58 € su Ovis.de

Se cercate la soluzione più economica in assoluto, gli stampi a conchiglia sono la soluzione perfetta per voi. A nostro avviso i migliori sono venduti ancora una volta da Ovis.de e sono marchiati Clever Hunting. Sono stampi floccati, totalmente neri, con due paletti di fissaggio, uno dei quali è dotato di una molla che permette di simulare il movimento della beccata anche in caso di vento leggero. Le due fessure presenti sulla schiena permettono di far assumere allo stampo due posizioni, una che simula la beccata l’altra che guarda. Essendo impilabili si trasportano facilmente e in poco spazio.

migliori stampi cornacchia
Stampo di Corvo floccato a conchiglia

Come vi abbiamo detto poco più su, vi sconsigliamo di comporre un gioco con solo questa tipologia di stampi, ma sono ottimi per far numero e ingrandire una stampata già esistente. Su Ovis.de li trovate a 3,58€ al pezzo (3,48€ se ne acquistate più di 10).

Trovate buone varianti a prezzi accettabili anche sugli shop italiani, ad esempio su Decathlon.it a 3,89€ o su ZooVeneto a 4€, anche se in questo caso non hanno il paletto a molla.

I migliori per rapporto qualità/prezzo
Kit 10 Stampi Pro Attract su Ovis.de a 48,21€

Gli stampi di cornacchia della Pro Attract sono l’ideale per chi sta iniziando a cacciare i corvidi e vuole costruire la propria stampata con prodotti dell’ottimo rapporto qualità/prezzo, per noi i migliori da questo punto di vista. La Pro Attract è un brand tedesco, distribuito in Europa da Ovis.de, che da una decina di anni produce stampi e accessori per la caccia da appostamento, con particolare attenzione per la caccia alle grigie.

migliori stampi cornacchia
Stampo di Cornacchia floccato della Pro Attract

Questi stampi sono floccati, con colorazione da cornacchia, hanno piedi rimovibili e un paletto di fissaggio estraibile. Nonostante quest’ultimo non sia dei migliori, il rapporto qualità prezzo è imbattibile. Potete trovarli su Ovis.de a 4,82€ a stampo (con sconto del 10% per acquisti superiore a 10 pezzi).

Se cercate qualcosa di simile sul mercato italiano, la migliore alternativa sono questi stampi interamente floccati, con piedi staccabili e paletto di fissaggio (non tra i migliori) venduti da Decathlon a 4.99€, sono però stampi di corvo totalmente neri.

I migliori stampi in differente pose
Kit 12 stampi Pro Attract a 81€ su Ovis.de 

Questi stampi della Pro Attract sono fra i pochissimi presenti sul mercato, se non gli unici, a riprodurre corvi con posizioni del corpo diverse. Il kit è composto di 12 stampi di cui, 4 corvi che beccano, 2 che guardano all’indietro, 2 che guardano avanti, 2 con testa girevole e 2 che si orientano con il vento. 

Sono ottime per creare un gioco con pose naturali, anche se per il momento sono prodotti solo nella versione nera. Potete trovarli su Ovis.de a 81 €.

I migliori sul mercato italiano
Stampo di Cornacchia su ZooVeneto.it a 8,00€

Come vi avevamo anticipato, sugli shop online italiani non è facile trovare prodotti di qualità. Fra i migliori c’è questo stampo venduto da Zooveneto.it a 8,00 € al pezzo.

migliori stampi cornacchia
Stampo Cornacchia floccato ZooVeneto

Si tratta di stampi leggermente più grandi rispetto a quelli normali, floccati e con ottimo un picchetto di supporto. È un prodotto d’importazione a cui viene data la colorazione da cornacchia a mano, direttamente dal team di ZooVeneto.

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button