Lombardia, per il 2019 approvato il prelievo in deroga di 8000 storni

La regione Lombardia ha approvato, anche per la stagione di caccia 2019/2020, la delibera che consentirà il prelievo in deroga dello storno, specie nota per gli ingenti danni che causa al settore agricolo: dal 2008 al 2018 sono stati accertati oltre 800 mila euro di danni provocati da questa specie alle colture lombarde. Colpiti sopratutto i raccolti di vite, melo, mirtillo e ciliegio.

Pubblicità

Cosa prevede la delibera

La delibera approvata dalla Regione consente il prelievo in deroga dello storno nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 31 ottobre 2019 per un numero massimo di 8.000 capi. Come nella passata stagione i prelievi potranno essere effettuati esclusivamente nei frutteti e nei vigneti (distanza massima 500 metri) in presenza del frutto e con contemporaneo utilizzo di metodi non cruenti di dissuasione.

Anche quest’anno resta fissato a 600 il numero massimo di cacciatori che saranno autorizzati al prelievo:la richiesta di autorizzazione al controllo dovrà essere inviata ai rispettivi Uffici Territoriali Regionali o alla Provincia di Sondrio, nel periodo 1-31 luglio 2019 e, in caso di superamento del numero massimo pari a 600, verrà adottato il criterio dell’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Qui il testo integrale della delibera.

In Offerta su Amazon
Offerta
Scarponi da caccia Viking Hunter GTX
Scarponi da caccia della nota marca norvegiese Viking, in gorotex, impermeabili e leggeri, con ottimo grip. Eccezionale rapporto qualità/prezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close