Lombardia, novità per capanni storici e iscrizione ATC

Le novità sono state approvate con la Legge di revisione normativa con l'obiettivo di semplificare la vita ai cacciatori

Lo scorso 26 novembre il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato la “Legge di revisione normativa ordinamentale”, in cui sono presenti alcune novità relative al mondo venatorio: si va dalla salvaguardia dei capanni storici, all’invio del tesserino venatorio, passando per le modalità di ammissione agli ATC e CA.

Pubblicità  

Tesserino venatorio spedito a casa

Uno degli emendamenti approvati, proposto dal Consigliere del Carroccio Floriano Massardi, prevede l’invio  del tesserino venatorio direttamente al domicilio di tutti i cacciatori che hanno esercitato l’attività di caccia nell’anno precedente.

Questo dovrebbe evitare il caos che si è generato quest’anno con l’invio dei tesserini venatori, molte dei quali non sono stati recapiti. “Un modo più razionale – spiega Massardi – che eviterà disservizi gravi come quelli dell’anno in corso, che ha visto solo nel bresciano circa 5.000 tesserini mai recapitati”.

Obbligo annotazione controlli di vigilanza

Un altro emendamento approvato, firmato sempre da Massardi, obbliga gli agenti accertatori ad annotare l’avvenuto controllo sul tesserino, ogni volta che questo viene effettivamente svolto. “Troppo spesso – spiega Massardi – si ha avuto notizia di controlli a raffica, ripetuti nel corso di diverse giornate consecutive, con atteggiamenti dal sapore vessatorio, nei confronti del medesimo cacciatore. In questo modo si avrà la prova scritta del controllo avvenuto, più trasparenza e maggiore correttezza verso il nostro mondo”.

Salvaguardia capanni storici

Uno degli emendamenti accolti, firmato congiuntamente da Massardi e dal Consigliere Barbare Mazzali (Fratelli d’Italia), ha invece lo scopo di salvaguardare i capanni storici, regolando in modo più chiaro le successioni e la rinuncia da parte dell’erede.

“Grazie a questo intervento – spiegano i Consiglieri – si andrà a risolvere il problema delle successioni, che in precedenza, in mancanza di un erede con i requisiti previsti, determinava la decadenza di capanni a valenza storica, costruiti nel passato con parametri differenti rispetto alle regole di distanza odierne”.

Iscrizioni ATC/CA e altre modifiche

Fra gli emendamenti accolti, due riguardano anche l’iscrizione agli Ambiti territoriali di Caccia. Il primo, a firma Mazzali, dispone che l’ammissione dei Cacciatori agli ATC avvenga sulla base di graduatorie che tengano conto dell’ordine di arrivo delle richieste. Il secondo, firmato da Massardi, annulla la sanzione dovuta a seguito del pagamento ritardato oltre il 31 marzo all’iscrizione agli ATC e CA, in caso di gravi motivi o impedimenti certificabili.

Infine, altri emendamenti prevedono:

  • che i dati relativi agli inanellamenti svolti vengano trasmessi annualmente a Regione;
  • il divieto per i cacciatori migratoristi di abbattere fauna stanziale;
  • l’introduzione di una sanzione amministrativa, da 154 a 929 euro, per chi abbatte fauna stanziale se ha la forma di caccia da appostamento fisso o vagante alla migratoria.

 

Tags
In Offerta su Amazon
Offerta
Beccacce e Beccacciai
Un libro di Ettore Garavini interamente dedicato alla caccia alla Regina del bosco. Considerato una Bibbia per tutti i cacciatori appassionati di Beccacce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close