Marche, il TAR sospende la preapertura della caccia

Il Tribunale Amministrativo Regionale di Ancona, a seguito del ricorso presentato dalle associazioni animaliste Lac, Wwf, Lipu, Enpa, Lav, accogliendo la richiesta di misure cautelari ha sospeso la preapertura della stagione venatoria 2019/2020 e ha rimandato al 18 settembre l’apertura generale per 4 specie.

Pubblicità  

Da quanto si legge nel Decreto del TAR la caccia è sospesa nelle giornate 1, 4, 7, 8, 11, 12 settembre 2019 alle specie Alzavola, Marzaiola, Germano reale, Tortora, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza e Quaglia e nelle le giornate di “preapertura” anteriori al 18/9/2019 alle specie Moriglione, Pavoncella, Starna e Pernice Rossa.

Qui il testo integrale del decreto del TAR. Per conoscere i motivi nel dettaglio si dovrà attendere il 18 settembre, giorno in cui è stata fissata la trattazione collegiale dell’istanza cautelare.

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Un Commento

  1. Ma, che dire di questo paese? Il più pulito porta la rogna. Poi, basta guardare la classe politica, definirla merdaccia, si offende la merda. E con questo, ho detto tutto. Aggiungo, che io pago l’ ATC, il 31 di luglio con un aggravio del 10 × 100, perché voglio prima leggere il calendario. Non basta, nelle Marche è uscito l’ otto di agosto e poi interviene anche il TAR a modificare il tutto. Poveri noi stronzi che crediamo ancora nella caccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button