Dalle RegioniToscana

Toscana caccia in deroga, approvato il prelievo di 23 mila storni

La Regione Toscana con la delibera n. 602 del 21 giugno 2016 ha approvato il prelievo in deroga dello storno per la stagione venatoria 2016/2017 “al fine di prevenire gravi danni alle coltivazioni agricole locali”, come si legge nel testo della delibera.

Pubblicità
 

Di fatti lo storno, dopo il cinghiale e il capriolo, è la terza specie maggiormente responsabile dei danni alle coltivazioni agricole toscane. Nel periodo 2004 – 2015 sono stati accertati oltre 1.2 milioni di euro di danni da storno, che hanno interessato soprattutto produzioni agricole di alta qualità, quali vigneti e oliveti.

Per questo la Regione, con parere favorevole dell’ISPRA, ha autorizzato per l’annata venatoria 2016/2017 il prelievo in deroga, su tutto il territorio toscano, di 23 mila storni.

Le modalità del prelievo

La Regione autorizza il prelievo in deroga esclusivamente nella forma di caccia da appostamento ed esclusivamente nei vigneti o negli uliveti in presenza del frutto pendente e ad una distanza non superiore a 100 metri dalle colture in frutto.

Per quanto riguarda i periodi, il prelievo in deroga potrà essere effettuato nei giorni di apertura anticipata della caccia autorizzati dalla Giunta regionale e nel periodo compreso tra il 18 settembre 2016 e il 15 dicembre 2016.

Ogni cacciatore (il prelievo in deroga è consentito solo ai cacciatori residenti in Toscana) potrà prelevare un massimo di 20 capi complessivi giornalieri e 100 capi complessivi per l’intero periodo di caccia. Inoltre, al fine di monitorare i limiti di prelievo ed eventualmente disporre la sospensione anticipata della deroga, i cacciatori dovranno comunicare alla Regione Toscana (Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale) il numero dei capi di storno abbattuti in deroga alla data del 10 novembre 2016 entro i 10 giorni successivi.

Consulta il seguente link per il testo integrale della delibera n. 602 del 21 giugno 2016.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button