Arte dei fischi a bocca

3ª edizione dell’Arte dei Fischi a Bocca: una bella manifestazione che continua a crescere

Domenica scorsa (9 aprile) si è svolta a Lova di Campagna Lupia la 3ª edizione dell’Arte dei Fischi a Bocca, manifestazione dedicata a tutti gli appassionati della caccia agli acquatici, durante la quale annualmente si svolge la Gara di richiamo agli uccelli di valle. Il gruppo Quackers Italia & Irsuto Team era presente come al solito numeroso e chiassoso (visto il numero di fischiatori presenti!).


Tutto si è svolto in una cornice da favola: al mattino si è potuto, grazie agli organizzatori, fare un giro delle valli ad ammirare la natura in tutto il suo splendore, mentre le famiglie a terra potevano curiosare per stand e bancarelle, che quest’anno erano ancora più numerose rispetto alla passata edizione.

A sigillare il successo di questa bella manifestazione la presenza dei nuovi gioielli di casa Benelli (con l’Armeria Stoffi) come il Cordoba mimetico, l’828U (a mio avviso uno dei più bei sovrapposti mai creati) e il nuovissimo Super Black Eagle III, che è stato esposto qui per la prima volta in anteprima nazionale… insomma una chicca non da poco per tutti gli appassionati presenti alla manifestazione!

Tantissimi gli artigiani presenti, costruttori di autentici gioielli per la nostra amata caccia agli acquatici. Lo stesso gruppo Anatidi.it ha scelto proprio questa manifestazione per organizzare il proprio meeting annuale, mentre ACMA ha presentato la telemetria satellitare per l’alzavola (gli studi scientifici sono l’unica strada per impedire che, certi enti – Ispra – distruggano pian piano la nostra grande passione) e Laguna Venexiana, in collaborazione con i docenti dell’Università Cà Foscari, ha presentato l’interessante progetto denominato “Erbetta da Ciosso”, che ha l’obbiettivo di favorire la ricolonizzazione nella Laguna di Venezia di praterie di piante acquatiche (Zostera marine e Zostera Noltei) che sono basilari nell’alimentazione di molti uccelli acquatici.

Una menzione va all’organizzazione dello stand ristorante che, nonostante le numerose presenze, ha saputo gestire al meglio la situazione garantendo con prezzi estremamente buoni, un pranzo di tutto rispetto (la grigliata e il fritto misto erano abbondanti e da premio!).

Nel primo pomeriggio si è svolta la Gara di richiamo che ha visto cimentarsi in 3 prove numerosi partecipanti, esperti e non… le prove consistevano in:

  1. Germano femmina
  2. Misto valle (un insieme di uccelli acquatici a piacere)
  3. Trampolieri

La domanda sorge spontanea: “il primo premio? E chi ha vinto?”…sapete chi ha vinto? Per una volta ha vinto l’ETICA VENATORIA. Bravi tutti, i fischiatori, i costruttori, la cornice di pubblico, chi gestiva le bancarelle con le proprie attività e gli appassionati.

L’alchimia che sviluppa ogni anno questa bella manifestazione è unica nel suo genere, e cresce sempre di più… e di questo dobbiamo esserne tutti fieri, chi partecipa e crede nell’etica venatoria e coloro che si sono sbattuti dal primo anno (anche rimettendoci). E chi è che si sbatte?… Cristian Romanelli e Alberto Manente in prima persona, e per non dimenticare nessuno, tutta la macchina organizzatrice.

Arrivederci al 2018… e allenatevi, la competizione è sempre più dura e agguerrita, e non è per il premio in se…. e per la gloria di essere il numero 1… il migliore!

Mirco Costa
Presidente
Quackers Italia & Irsuto Team

Scritto da Mirco Costa

Mirco Costa
Presidente Quackers Italia & Irsuto Team

Ti Potrebbe Interessare Anche

Game Fair 2017

Game Fair 2017, venerdì l’apertura. Ecco il programma completo

Un connubio di sport, esperienza e cultura a favore dell’ambiente fra gare, show, spettacoli e interattività…. …