Attualità VenatoriaCampaniaDalle Regioni

Campania, il TAR blocca l’apertura per Acquatici, Fagiano e Quaglia

Secondo i giudici il provvedimento con cui la Regione anticipava l'apertura della caccia a Fagiano, Quaglia e 10 specie acquatiche potrebbe essere un pericolo per il patrimonio faunistico

La Regione ci aveva provato a migliorare la prima versione del calendario venatorio pubblicata in luglio, con la delibera annunciata a inizio mese con cui anticipava al 18 settembre la data di apertura della caccia ad Alzavola, Canapiglia, Codone, Folaga, Fischione, Gallinella d’acqua, Germano reale, Marzaiola, Mestolone, Porciglione e al 21 settembre quella per Fagiano e Quaglia (nella prima versione del calendario l’apertura per queste specie era fissata al 1° di ottobre). Il TAR ha però bocciato la scelta.

Pubblicità
 

Ennesima sospensione cautelare

Il copione è sempre lo stesso: ricorso presentato a ridosso dell’inizio della stagione venatoria dalle solite associazioni animaliste, con richiesta di misure cautelari urgenti. Il TAR non può esprimersi in sede collegiale prima dell’inizio della stagione (la prima camera di consiglio utile sarà l’11 ottobre) e così sospende senza contraddittorio tutto ciò che si discosta dal parere ISPRA, per evitare possibili danni al patrimonio faunistico.

Come già successo in Lombardia e in Umbria, anche in Campania la caccia alle specie acquatiche non potrà aprire fino al 1° di ottobre, data fino alla quale non potranno essere cacciati neanche Fagiano e Quaglia. Dal 18 al 30 settembre saranno cacciabili soltanto colombaccio, tortora e merlo.

Qui il testo integrale del Decreto cautelare del TAR di Napoli.

Pubblicità

2 Commenti

  1. È un continuo rimando,inaccettabile…….
    Ciò che accade,è frutto solo di incompetenza e manipolazioni politiche……………..

    1. Buongiorno, in Italia a tutti i livelli siamo amministrati da gente incompetente, e nei vari uffici nessuno fa il proprio dovere, purtroppo questo è il sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button