Campania, oggi in discussione la prima bozza del Calendario Venatorio 2019/2020

In Campania si riunisce oggi il Comitato Tecnico Faunistico Venatorio per discutere la prima bozza del calendario venatorio per la stagione di caccia 2019-2020. Bozza che in queste ore è stata diffusa da varie associazione venatorie e che potete consultare integralmente qui.

Pubblicità

Si tratta, come sempre, di una prima versione che potrà essere revisionata della Regione sulla base delle proposte che presenteranno le organizzazioni ambientaliste, agricole e venatorie. Ecco cosa prevede.

Preapertura

Come per la passata stagione, la prima bozza del nuovo calendario venatorio prevede la possibilità di cacciare in preapertura le specie Tortora, Gazza, Ghiandaia, Cornacchia grigia, Cornacchia Nera e Merlo. Queste le date previste:

  • Cornacchia Grigia, Cornacchia Nera, Ghiandaia e Gazza nei giorni 1, 2, 5, 9 e 12 settembre
  • Tortora e Merlo nei giorni 1, 2, e 5 settembre
I periodi di caccia

Per quanto riguarda l’inizio generale della stagione venatoria, che l’anno scorso era stata fissata per tutte le specie (ad eccezione della quaglia) al 1° di ottobre, la bozza del nuovo calendario ripristina per alcune specie la data d’apertura alla terza domenica di settembre. Questi i principali periodi di caccia previsti:

  • Quaglia dal 15 settembre al 31 ottobre
  • Tortora dal 15 settembre al 31 ottobre (dal 15 settembre al 1° ottobre solo d’appostamento)
  • Fagiano dal 15 settembre al 30 gennaio
  • Starna e Coniglio selvatico dal 2 ottobre al 30 novembre (solo in presenza di piani di prelievo)
  • Lepre, Merlo e Allodola dal 2 ottobre al 30 dicembre
  • Beccaccia dal 2 ottobre al 9 gennaio
  • Beccaccino, Frullino, Alzavola, Marzaiola, Canapiglia,  Codone, Fischione, Germano reale, Mestolone, Moriglione, Folaga, Gallinella d’acqua, Pavoncella, Porciglione, Cesena, Tordo bottaccio e Tordo sassello dal 2 ottobre al 20 gennaio
  • Volpe dal 2 ottobre al 30 gennaio
  • Colombaccio dal 2 ottobre al 10 febbraio (dal 1 gennaio al 10 febbraio esclusivamente da appostamento carniere massimo 5 capi)
  • Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza dal 10 ottobre al 10 febbraio (dal 20 gennaio al 10 febbraio esclusivamente da appostamento)
  • Cinghiale dal 2 ottobre al 30 dicembre esclusivamente in battute autorizzate.

Le proposte delle Associazioni venatorie

Le Associazioni venatorie campane hanno già proposto alla Regione di introdurre delle modifiche alla bozza di calendario venatorio 2019/2020.

In particolare, EPS ha richiesto di introdurre Colombaccio e Quaglia fra le specie cacciabili in preapertura, di anticipare la chiusura del prelievo delle Lepre al 30 novembre, di posticipare al 20 gennaio la chiusura della caccia alla Beccaccia e di posticipare al 30 gennaio la chiusura per tutti gli acquatici e per i Turdidi. Qui tutt le proposte di EPS.

Il Coordinamento delle Associazioni Venatorie Sannite (composto da Libera Caccia, Anuu, Arcicaccia, Italcaccia, E.P.S) ha inoltre proposto la chiusura unica al 30 Dicembre per la caccia effettuata con i cani da seguita ed al 30 Gennaio la caccia alla Volpe senza l’ausilio del cane e di individuare con date specifiche l’inizio e la fine dell’addestramento cani con il periodo che intercorre tra il 1 Agosto ed il 15 Settembre. Qui le modifiche proposte.

Mostrami tutto l'articolo

IoCaccio.it

Un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia, per l'outdoor e per la natura. Noi cacciamo e scriviamo per passione!
Back to top button
Close