Anche in Sardegna il TAR vieta il preleivo della Tortora

Un decreto cautelare del TAR di Cagliari ha vietato ancora una volta in extremis il prelievo in preapertura della Tortora

Come già successo in Sicilia e nelle Marche, anche il Tribunale Amministrativo della Sardegna ha sospeso il prelievo in preapertura della Tortora con un decreto pubblicato il 1° settembre a pochissime ore dall’inizio della stagione venatoria

Pubblicità
 

Ancora una sospensione cautelare

Ancora una volta il giudice ha concesso la sospensione cautelare richiesta da varie associazioni animaliste, considerando il caso di una tale gravità e urgenza da non “consentire neppure la dilazione fino alla data della camera di consiglio” prevista per il 14 settembre.

Vi ricordiamo che la regione aveva consentito la caccia alla Tortora in due giornate di preapertura, giovedì 2 e domenica 5 settembre con carniere ridotto a 7 capi giornalieri e 14 stagionali, introducendo anche l’obbligo per ogni cacciatore di comunicare entro il 30 settembre l’abbattimento di ogni capo, un tentativo di adeguarsi alle ultime indicazioni fornite in sede europea durante i meeting sul “Turtle Dove Adaptive Harvest Management Mechanism”. Questo, però, non è bastato al TAR che ha ritenuto predominante la sospensione del prelievo consigliato da ISPRA.

Si discuterà anche di Moriglione, Pavoncella e Beccaccia

Gli animalisti avevano chiesto la sospensione cautelare anche per la caccia al Moriglione, alla Pavoncella e alla Beccaccia. In questo caso però il giudice del TAR ha deciso di non concederla considerando che non sussiste il pericolo di “danno grave e irreparabile”, essendo l’avvio della caccia a queste specie il 19 settembre per il Moriglione, il 10 ottobre per la Beccaccia e il 14 ottobre per la Pavoncella, ossia tutte date successiva a quella della trattazione del ricorso in sede collegiale, sede in cui comunque il TAR discuterà la cacciabilità anche di queste specie.

Qui il testo integrale del decreto cautelare del TAR. 

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

5ommenti

  1. Anche quest’anno ci hanno messo lo zampino non si può fare un divieto alle sette della sera prima è un semplice abuso avevano tutto il tempo x formulare un calendario qualche mese prima, non la sera prima e soppratutto dopo aver pagato le tasse comunque anche le nostre associazioni assicurativae non possono aspettare all ultimo momento sanno benissimo l esistenza dei ricorsi svegliata.

  2. Ma mi chiedo a carico di quale organo va mossa istanza di risarcimento verso i cacciatori paganti concessioni che all’ultimo momento vengono revocate??
    qual’ é la forma di rivalsa ?
    pensando che possono sospendere da un momento all’altro qualsiasi selvaggina, non viene meno l’accordo ?

  3. Pienamente d’accordo.
    Ma gli animalisti, lo sanno come è fatta una tortora?
    Sono anni che il 1* settembre non se ne incontra una.

  4. Ma com’è possibile che la tortora abbia problemi, sono anni che perfino noi campani il primo settembre in preapertura quasi non la vediamo perché già migrata nei luoghi di svernamento. Ma forse è meglio andare all’estero dove fanno stragi e nessuno batte ciglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button