Dalle RegioniLiguria

Liguria, 800 mila euro per vigilanza caccia e pesca

Saranno 800 mila euro i fondi a disposizione in Liguria per la vigilanza sulle attività di caccia e pesca nelle acque interne

Pubblicità
 

La Giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo dell’Entroterra Caccia e Pesca Stefano Mai, ha approvato il nuovo schema di convenzione per il trasferimento del personale dell’ex polizia provinciale e metropolitana per la vigilanza sulle attività venatorie e pesca nelle acque interne con un impegno finanziario 800 mila euro.

Oltre alle risorse messe a disposizione dalla Regione per il controllo di caccia e pesca nel nostro entroterra, stiamo studiando una profonda riorganizzazione per un efficientamento di queste attività fondamentali per il presidio del nostro territorio – spiega l’assessore Mai – lo schema di convenzione per il trasferimento del personale delle ex Province dedicato ad attività di controllo faunistico-venatorio è frutto di un approfondito confronto tra tutti i soggetti interessati.”

“Stiamo cercando di fare di necessità virtù alla luce del profondo indebolimento causato dai tagli lineari alle attività di controllo, specie dell’entroterra, prodotte dalla cancellazione delle Province, delle competenze in capo ad esse e dalla riforma scellerata Delrio che ha quasi azzerato gli strumenti a disposizione per attività che riteniamo fossero invece indispensabili per le nostre vallate”.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button