Piemonte, cacciatori uniti per una nuova grande manifestazione di protesta

Dopo due anni in cui i cacciatori piemontesi vengono discriminati da decisioni assurde assunte dalla Giunta Chiamparino, le associazioni venatorie ANLC, ANUUmigratoristi, Enalcaccia, EPS FIdC Piemonte decidono che è finalmente arrivato il momento di dire basta! E annunciano l’organizzazione di una nuova, grande, manifestazione di protesta, che porterà i cacciatori piemontesi a sfilare, il prossimo 10 Giugno per le strade di Tornio, pronti e risoluti a far valere i propri diritti.

Pubblicità  

Questo il comunicato con cui annunciano la manifestazione

“Tanto tempo è ormai passato dall’ultima grande manifestazione organizzata dai cacciatori piemontesi, scesi in piazza uniti e compatti per rivendicare i diritti della loro bistrattata categoria. Sono trascorsi quasi dieci anni da quell’ottobre 2006, quando migliaia di cacciatori subalpini sfilarono civilmente per le vie di Torino, protestando contro le assurde decisioni della Giunta regionale piemontese, allora guidata da Mercedes Bresso. 

Fu un momento straordinario, di grande passione, ma anche dell’amara consapevolezza di come caccia e politica piemontese avessero scavato un profondo solco tra loro, non dialogando più. Gli anni successivi ci hanno regalato tante delusioni e poche soddisfazioni, temperate quest’ultime da errori che ancora stiamo pagando, e che forse peseranno sulle future generazioni di cacciatori piemontesi.”

Da quel lontano 2006 per i nostri appassionati sono seguiti altri problemi e difficoltà, ed ora pare nuovamente necessario ripetere quell’esperienza, alzando la voce a chiedere giustizia e rispetto per la dignità di quasi 25.000 cacciatori piemontesi.

I cacciatori piemontesi da due anni a questa parte vengono discriminati da decisioni assurde di chi dovrebbe governare con equilibrio e giustezza l’attività venatoria, ma invece li costringe a rivolgersi alla Magistratura Amministrativa per il rispetto di normalissimi diritti, altrove sacrosanti. Tre ricorsi al TAR e un…tris di vittorie, tutte vanificate dall’ottusità di scelte politiche inspiegabili, penalizzanti, tanto da costringerci anche quest’anno all’inevitabile quarto ricorso, alla ricerca del probabile…poker!

Così non può andare avanti, ignorati e sbeffeggiati come siamo da amministratori che paiono dimenticare la storia e la cultura di una Regione, il Piemonte, che molto ha dato alle tradizioni venatorie del nostro Paese.

L’anno 2015 s’è chiuso malamente, con l’ingiustificato divieto al prelievo di specie selvatiche sempre cacciate in Regione Piemonte, e la dichiarata volontà di intervenire sull’amministrazione di ATC e CA, accorpandone senza plausibile ragione i comitati di gestione.

Il 2016 non è certo cominciato meglio, con la reiterazione d’un pessimo calendario, non concertato con il mondo venatorio, ma altresì imposto, quasi fosse l’ennesima punizione per chi non s’è mai voluto piegare alle inclinazioni animal-ambientaliste della Giunta guidata da Sergio Chiamparino.

Per queste ragioni, e molte altre ancora, FIDC, ANLC, Enalcaccia, EPS ed Anuu Migratoristi, tutte Associazioni Venatorie riconosciute ai sensi della l.157/92, hanno deciso d’unirsi per organizzare una nuova, grande, manifestazione di protesta che porterà i cacciatori piemontesi a sfilare per le strade della capitale dell’auto, sempre civili ed educati, ma pronti e risoluti a far valere i propri diritti.

L’appuntamento è per il prossimo giugno, il giorno 10 se non interverranno divieti od elementi ostativi, a Torino, tutti assieme per questa grande occasione.

Vi terremo informati ed aggiornati, ma già da ora chiediamo il vostro aiuto, collaborazione e partecipazione ad un evento che ci piacerebbe segnasse un punto di svolta per il mondo venatorio piemontese; vorremmo che quel giorno tutti i cacciatori del Piemonte e d’Italia fossero lì, con noi, ad urlare in coro una sola parola: RISPETTO!

Federcaccia Piemonte, ANLC, Enalcaccia, EPS, Anuu Migratoristi

Foto Credit: Bergamonews

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button