Dalle RegioniPuglia

Puglia Calendario Venatorio 2015/2016

Come riportato dall’associazione EPS, nella seduta del 26 Maggio la Giunta Regionale pugliese ha approvato il calendario venatorio per la stagione 2015/2016. Alcune novità rispetto alle annate precedenti, come la preapertura al colombaccio che mancava in Puglia da anni.

Pubblicità
 

Quindi anche in Puglia, come in già accaduto in Umbria e nelle Marche, sono state approvate delle giornate di preapertura. Nello specifico, nei giorni 2 e 5 Settembre sarà possibile cacciare Tortore e Colombacci fino alle ore 13 e il giorno 13 Settembre si cacceranno Quaglie e Tortore.

Fra le novità anche l’estensione fino al 31 gennaio del periodo di caccia alle specie acquatiche (germano reale, folaga, gallinella d’acqua, porciglione, frullino, canapiglia, pavoncella, alzavola, codone, mestolone, fischione, moriglione, beccaccino) che che nella scorsa stagione chiudevano al 18 Gennaio.

Per quanto riguarda i Turdidi anche in Puglia si sceglie di fissare la data di chiusura al 31 Gennaio. Questo grazie anche al recente lavoro scientifico (di cui abbiamo parlato qui) promosso dall’Uffico Avifauna Migratorio FIdC, dal titolo “Indagine sulla data d’inizio della migrazione prenuziale del Tordo bottaccio Turdus philomelos in Puglia” che mostra come i primi movimenti prenuziali di questa specie non sono mai iniziati prima della pentade 6 (26-30 gennaio).

Come gli anni scorsi invece, i cacciatori fuori regioni avranno a disposizione 20 giornate di caccia alla sola fauna migratoria, a partire dal 04 Ottobre e fino al 30 Dicembre.

Riportiamo l’articolo 4 del calendario venatorio in cui sono riportati le specie cacciabili e i relativi periodi di caccia:

ART. 4 Specie di selvaggina cacciabile
Ai fini dell’esercizio venatorio è consentito abbattere esemplari di fauna selvatica appartenenti alle seguenti specie e per i periodi sotto indicati:

a) Specie cacciabili nei giorni 2 e 5 settembre: tortora e colombaccio, nelle stoppie, negli incolti, lungo i corsi d’acqua, lungo i canali alberati, nelle macchie, all’esterno dei boschi, unicamente da appostamento temporaneo. Il prelievo nelle predette giornate è consentito fino alle ore 13,00;
b) Specie cacciabili nel giorno 13 settembre: tortora e quaglia. Il prelievo della quaglia potrà essere effettuato limitatamente alle stoppie e incolti. Per la specie tortora il prelievo potrà essere effettuato nelle stoppie, negli incolti, lungo i corsi d’acqua, lungo i canali alberati, nelle macchie, all’esterno dei boschi, unicamente da appostamento temporaneo;
c) Specie cacciabile dal 20 settembre al 18 ottobre: tortora;
d) Specie cacciabile dal 20 settembre al 31 ottobre: quaglia;
e) Specie cacciabili dal 20 settembre al 30 dicembre: merlo, coniglio selvatico, lepre comune;
f) Specie cacciabile dal 03 ottobre al 30 dicembre: allodola, con la previsione che nel periodo 07 novembre – 30 dicembre il prelievo potrà essere effettuato unicamente da appostamento;
g) Specie cacciabili dal 03 ottobre al 31 gennaio: germano reale, folaga, gallinella d’acqua, porciglione, frullino, canapiglia, pavoncella, alzavola, codone, mestolone, fischione, moriglione, beccaccino;
h) Specie cacciabili dal 03 ottobre al 29 novembre: cervo, daino, muflone, sulla base di specifici piani di abbattimento selettivi da sottoporre all’approvazione della Regione;
i) Specie cacciabile dal 03 ottobre al 30 dicembre: cinghiale;
j) Specie cacciabili dal 20 settembre al 31 gennaio: volpe, ghiandaia, gazza, cornacchia grigia e nera, con la previsione che nel mese di gennaio il prelievo delle predette specie di corvidi potrà essere effettuato unicamente da appostamento;
k) Specie cacciabile dal 20 settembre al 24 gennaio: colombaccio, con la previsione che nel mese di gennaio il prelievo potrà essere effettuato unicamente da appostamento;
l) Specie cacciabile dal 03 ottobre al 31 gennaio: tordo bottaccio,tordo sassello e cesena, con la previsione che nel mese di gennaio il prelievo potrà essere effettuato unicamente da appostamento;
m) Specie cacciabile dall’ 11 ottobre al 20 gennaio: beccaccia, esclusivamente con l’ausilio di cani da ferma o cerca;
n) Specie cacciabile dal 03 ottobre al 29 novembre: starna;
o) Specie cacciabili dal 03 ottobre al 30 dicembre: fagiano.
Nelle Aziende Faunistico-Venatorie il prelievo della specie fagiano è consentito, con l’utilizzo dei cani da cerca e da ferma, fino al 31 gennaio 2016 in base a specifici piani di prelievo, che dovranno essere obbligatoriamente presentati, dall’Organo di gestione, alla Provincia territorialmente competente, ad inizio della stagione venatoria.
Specie temporaneamente protette: capriolo, coturnice, combattente, marzaiola, moretta e pernice rossa…

Scarica qui il Calendario Venatorio 2015/2016 della Regione Puglia.

Photo Credit: Hunting Game #1 via Photopin (license)

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

2 Commenti

    1. Salve Giuseppe, a partire dal 20 Settembre le giornate di caccia consentite sono tre settimanali fisse e precisamente mercoledì, sabato e domenica. In preapertura invece ci caccia solo nei giorni 2, 5 e 13 Settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button