Dalle AssociazioniLibera Caccia

ANLC diffida alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

La Libera Caccia continua a fare fatti e non parole” inizia così il comunicato con cui l’Associazione Nazionale Libera Caccia (ANLC) annuncia di aver presentato una diffida alla Presidenza del Consiglio dei Ministri affinché ritiri il decreto di “immotivata” e “ingiustamente punitiva” chiusura anticipata della caccia alle specie Tordo Bottaccio, Cesena e Beccaccia.

Pubblicità
 

Questo il testo dell’atto di diffida presentato da ANLC.

Questa diffida arriva a seguito della decisione assunta dal Tar del Lazio, che contrariamente da quanto disposto dal Tar Liguria, non ha accolto la richiesta di sospensione presentata da ANLC e deciderà in merito soltanto il prossimo 10 Febbraio, sostenendo che non vede il “grave danno irreparabile nella sospensione della caccia” a tre specie.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button