ANUUDalle Associazioni

ANUU sul passo migratorio: “Grande presenza del Tordo Bottaccio”

L’Associazione Venatoria ANUUmigratoristi continua l’informazione sull’andamento del passo migratorio 2016.

Pubblicità
 

Logo Anuu LA GRANDE PRESENZA DEL TORDO BOTTACCIO

Apriamo queste note sul passo settimanale dal 19 settembre in avanti avendo sotto gli occhi la cartina del meteo europeo dove insiste un campo di alta pressione che abbraccia gran parte del Continente centro orientale favorendo condizioni di stabilità sui molti settori con ampie schiarite e clima asciutto con valori termici pomeridiani gradevoli sugli Stati centrali e in modo più elevato nella Penisola iberica, mentre una perturbazione atlantica raggiunge le Isole britanniche, la Norvegia e la Svezia, interessando anche la Francia occidentale e favorendo il centro nord dell’Italia con molto sole. Insomma un periodo migratorio da “manuale ornitologico” che ci si augura possa perdurare.

In questo contesto, presso l’Osservatorio Ornitologico della FEIN in Arosio (CO), la Capinera la fa da padrona con la sua molteplice presenza accompagnata, negli ultimi giorni di questa settimana, dal Tordo bottaccio con la sua prima punta di passo tra il 22 ed il 25 settembre, e molti soggetti sono transitati e inanellati soprattutto nelle primissime ore del mattino. Un fenomeno, questo, accompagnato anche dal Pettirosso che, anche se non con i numeri della Capinera, ha iniziato bene questa stagione post-riproduttiva.

A queste specie ornitiche si sono affiancati ancora i piccoli migratori transahariani come la Bigiarella, gli acrocefali in generale, oltre a Beccafico e Luì grosso. Infine, nella stazione arosiana, si è potuta notare la riduzione del passaggio del Prispolone e della Balia nera che, dopo una sufficiente presenza del primo e un’ottima presenza della seconda, stanno ormai raggiungendo i lidi più a sud per svernare.

 

Per concludere due note sulle autoricatture di alcuni soggetti precedentemente inanellati all’Osservatorio, chicche per gli amanti delle curiosità ornitologiche, e che in questa nuova stagione di studio sottolineano la buona salute ambientale del sito e delle zone limitrofe dove gli uccelli si fermano per rifocillarsi o vi ripassano perché attratti dalle condizioni naturali favorevoli. Si tratta di una Cinciarella inanellata il 19/09/2014 e ripresa il 5 settembre, una Capinera inanellata il 07/09/2015 e ripresa il 10 settembre, una Cinciallegra inanellata il 30/03/2015 e ripresa il 14 settembre, un Rampichino inanellato il 17/08/2015 e ripreso il 17 settembre, un Merlo inanellato il 05/08/2013 e ripreso il 22 settembre, stesso giorno della ricattura di un bellissimo Allocco inanellato ben quasi sette anni prima, e cioè in data 07/10/2009. 

Fonte ANUU.org
Photo Credit: Song Thrush via photopin (license)

Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button