CalabriaDalle Regioni

Calabria, il TAR respinge il ricorso sul calendario venatorio che resta confermato

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria ieri (14 settembre) ha respinto il ricorso presentato dal WWF con cui chiedeva l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della delibera d’approvazione del Calendario venatorio 2017/2018 della Regione Calabria.

Pubblicità
 

A sostegno della Regione si erano costituite Federcaccia Calabria con il Coordinamento delle sette AAVV regionali, rappresentate dall’avv Biagio Di Vece, e Federcaccia nazionale rappresentata dall’avv Albero Bruni, avvalendosi del supporto tecnico scientifico del dottor Michele Sorrenti.

Come si legge nella sentenza, il TAR ha ritenuto che “il parere Ispra non sia vincolante e che almeno astrattamente, fermo il carattere cautelare dell’accertamento, il provvedimento adottato sia adeguatamente motivato in relazione al parere e che non sussistano i presupposti di irragionevolezza o illogicità del provvedimento adottato”.

Rimane quindi confermato quando previsto nel Calendario Venatorio Regionale per i periodi e le specie cacciabili dal 17 settembre al 10 febbraio 2018. Qui potete consultare il testo integrale del calendario venatorio.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button