Ricorso sul calendario venatorio Collegato ambientale articolo 7

Calabria, il TAR respinge il ricorso sul calendario venatorio che resta confermato

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria ieri (14 settembre) ha respinto il ricorso presentato dal WWF con cui chiedeva l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della delibera d’approvazione del Calendario venatorio 2017/2018 della Regione Calabria.


A sostegno della Regione si erano costituite Federcaccia Calabria con il Coordinamento delle sette AAVV regionali, rappresentate dall’avv Biagio Di Vece, e Federcaccia nazionale rappresentata dall’avv Albero Bruni, avvalendosi del supporto tecnico scientifico del dottor Michele Sorrenti.

Come si legge nella sentenza, il TAR ha ritenuto che “il parere Ispra non sia vincolante e che almeno astrattamente, fermo il carattere cautelare dell’accertamento, il provvedimento adottato sia adeguatamente motivato in relazione al parere e che non sussistano i presupposti di irragionevolezza o illogicità del provvedimento adottato”.

Rimane quindi confermato quando previsto nel Calendario Venatorio Regionale per i periodi e le specie cacciabili dal 17 settembre al 10 febbraio 2018. Qui potete consultare il testo integrale del calendario venatorio.

Scritto da IoCaccio.it

IoCaccio.it
IoCaccio.it è composto da un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia e, più in generale, per la natura. Se anche tu sei giovane, e condividi la nostra stessa passione contattaci, per entrare nel Team!

Ti Potrebbe Interessare Anche

mobilità venatoria lombardia

Mobilità venatoria in Lombardia: ultimi giorni per presentare la domanda

A partire da quest’anno la regione Lombardia ha introdotto una forma gratuita di mobilità venatoria che …