Il Porciglione

Nome Comune
Porciglione

Nome scientifico
Rallus aquaticus
(Ordine charandriiformes)

Stato di conservazione in Europa
(Fonte: IUCN Red List of Threatened Species)
Consulta il dossier completo dell IUCN sul Porciglione


Dimensioni

Lunghezza 26-29 cm
Peso 90-120 gr
Apertura alare 38-45

Caratteristiche distintive

Il porciglione ha un piumaggio bruno oliva con striature nere nella parte superiore, mentre i lati della testa, la parte inferiore e l’addome hanno un colore blu-ardesia scuro. Sui fianchi vicino al petto ha un’area marroncina, rigata di bianco e nero, il sottocoda è bianco. Di medie piccole dimensioni, ha il becco lungo e rosso come l’iride, la coda stretta e arrotondata, le zampe sono color bruno carnicino.

Differenza tra i sessi

I sessi sono simili, la femmina è leggermente più piccola ed ha il becco più sottile

Abitudini

Il porciglione ha un carattere poco socievole, si nasconde tra la vegetazione dove cammina a grandi passi tenendo la testa alta, può compiere anche nuotate per brevi percorsi, non è un gran volatore ma risulta comunque abbastanza veloce. Se nervoso erige la coda stando immobile.

Alimentazione

Si nutre di piccoli animali, come insetti, crostacei, ragni, molluschi, sanguisughe, piccoli pesci, vermi e in aggiunta mangia anche vegetali come semi, erbe, bacche e alghe.

Riproduzione

Il periodo riproduttivo va da aprile a luglio, è caratterizzato da una fase di corteggiamento in cui la femmina cammina attorno al maschio cantando e strofinando il becco a quello del maschio, il compagno ricambia strisciandole il collo. Il nido viene costruito, ben riparato e nascosto tra la vegetazione, con steli di giunco e canna. Qui la femmina cova da 5-10 uova per circa 19-20 giorni, depone solo 2 volte all’anno. Durante la cova il maschio porta il cibo alla compagna e la può sostituisce per un breve arco temporale. I pulcini sono accuditi dalla madre per circa due mesi.

Habitat, Distribuzione e Migrazione

Il porciglione nidifica in Europa, Africa nord-occidentale e Asia. E’ una specie migratrice, la popolazione nordica tende a svernare nell’area mediterranea e nell’Asia sud-occidentale. Predilige zone umide, vicino laghi, fiumi, paludi, canneti e specchi d’acqua in generale. Clicca qui per consultare la mappa delle distribuzione

Popolazione e Conservazione

In Europa, si stima una popolazione di 157.000-346.000 coppie, circa il 50% del range globale, che è stimata in 630.000-1.400.000. La popolazione del porciglione in generale è in diminuzione. La specie è sensibile a cambiamenti drastici di clima e alle opere di bonifica e di drenaggio delle zone umide. Non ci sono misure di conservazione  in atto per questa specie in Europa.

Caccia al Porciglione

La caccia viene eseguita prevalentemente in forma vagante con l’aiuto del cane, preferibilmente da cerca, che deve incalzare il selvatico per indurlo al volo.

Curiosità

Il porciglione è una specie molto rumorosa, ha un canto forte e caratteristico, simile al grugnito di un maiale.

Photo Credit Petrasalfer 

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Back to top button