Fauna e Ambiente

Date di chiusura della caccia a Beccaccia e Turdidi, ecco tutte le differenze fra le Regioni italiane

Oggi, 19 gennaio, in alcune Regioni italiane è stato l’ultimo giorno disponibile per il prelievo venatorio delle specie Beccaccia, Cesena, Tordo bottaccio e Tordo sassello. Da domani, infatti, in Lazio e in Sardegna tutte e 4 queste specie non saranno più cacciabili e in molte altre Regioni soltanto alcuni Turdidi resteranno cacciabili fino a fine mese. E’ il caso della Calabria e della Liguria dove si potranno cacciare Tordo bottaccio e sassello fino al 30 Gennaio, e delle Marche dove oltre ai tordi si potrà cacciare fino a fine gennaio anche la Cesena. In Emilia Romagna, in Campania e in Sicilia, invece sarà consentito solo il prelievo del Tordo sassello, mentre in Veneto, in Trentino e in Lombardia si potrà cacciare oltre al Tordo sassello anche la Cesena.

Pubblicità
 

Tra i cacciatori più “fortunati” quelli residenti in Toscana, Umbria e Friuli Venezia Giulia dove la caccia a tutte e 4 le specie continuerà fino al 30 gennaio. Tra i più penalizzati i cacciatori della Basilicata, dell’Abruzzo e del Piemonte dove la caccia a queste specie è già chiusa dal 9-10 Gennaio.

Quadro riassuntivo delle date di chiusura

Le differenze da Regione a Regione sono molteplici e il quadro è così complesso che è meglio affidarsi ad una tabella per avere un riassunto completo.

Beccaccia Cesena T. Sassello T. Bottaccio
Abruzzo 31 Dicembre 10 Gennaio 10 Gennaio 10 Gennaio
Basilicata 31 Dicembre 10 Gennaio 10 Gennaio 10 Gennaio
Calabria 19 Gennaio 19 Gennaio 30 Genanio* 30 Gennaio*
Campania 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio 30 Gennaio
Emilia Romagna 19 Gennaio 19 Gennaio 30 Gennaio 19 Gennaio
Friuli 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio
Lazio 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio
Liguria 19 Gennaio 19 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio
Lombardia 31 Dicembre 30 Gennaio 30 Gennaio 31 Dicembre
Marche  19 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio
Molise 30 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio
Piemonte  31 Dicembre 9 Gennaio 9 Gennaio 9 Gennaio
Puglia 18 Gennaio 29 Gennaio 29 Gennaio 29 Gennaio
Sardegna 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio 19 Gennaio
Sicilia 19 Gennaio 19 Gennaio 30 Gennaio 19 Gennaio
Toscana 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio
Trentino 15 Dicembre 30 Gennaio 30 Gennaio 15 Dicembre
Umbria 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio
Valle d’Aosta 30 Novembre 30 Novembre 30 Novembre 30 Novembre
Veneto 19 Gennaio 30 Gennaio 30 Gennaio 19 Gennaio

*Prelievo consentito solo d’appostamento

La scienza della gestione faunistica, e il buon senso, vorrebbero che ci fosse un unica data di chiusura su tutto il territorio nazionale, o almeno un’unica data per macro-regioni con areali simili, scelta sulla base dell’inizio delle migrazioni pre-nuziali. Invece, sul territorio nazionale troviamo grandi differenze che hanno poco a che fare con una corretta gestione faunistica e derivano più che altro da interpretazioni diverse delle normative europee e nazionali.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button