Il Germano Reale: Habitat e conservazione della specie

Il germano reale (Anas platyrhynchos) è la più diffusa e conosciuta tra le specie di anatre selvatiche: è distribuita in tutte le regioni temperate e subtropicali dell’Europa, dell’Asia e dell’America settentrionale, ed è stata introdotta anche in Nuova Zelanda e Australia

Pubblicità  
Areale di distribuzione del Germano reale
Areale di distribuzione del Germano reale

Predilige le zone umidi d’acqua dolce quali laghi, fiumi, risorgive, stagni e paludi, e si adatta bene anche in habitat intensamente coltivati (risaie) e antropizzati (parchi). Trascorre gran parte della giornata in acqua, spingendosi sulla terraferma solo per riposare e per la nidificazione, ed è quindi fondamentale nella scelta dell’habitat per la riproduzione la presenza di una vegetazione riparia folta e diversificata.

Migrazioni e Nidificazione

Il Germano Reale si riproduce e nidifica da Febbraio a Luglio (a seconda della latitudine), in tutto l’areale di distribuzione. Nel periodo fra Agosto e Dicembre le popolazioni più nord migrano per svernare verso le zone più meridionali dell’areale, spingendosi fino in Nord Africa e in Medio Oriente, per poi rimigrare nei mesi da Gennaio a Marzo. Nelle regioni Europee più meridionali sono in aumento le popolazioni nidificanti che non effettuano migrazioni e assumo caratteristiche stanziali.

In Italia

In Italia la popolazione di Germani reali è in costante aumento (anche a seguito delle immissioni a scopo venatorio), ma la rilevanza del nostro Paese nella conservazione della specie resta bassa. In particolare, la popolazione nidificante italiana rappresenta lo 0,7% e quella svernante il 3,3% della popolazione Europea totale. Le principali zone di svernamento e nidificazione italiane sono la Pianura Padana sia interna che costiera (in particolare il delta del Po e la laguna di Venezia), il litorale tirrenico e la Sardegna. Nel sud Italia invece il Germano è scarsamente presente.

La conservazione della specie

Il Germano Reale è una specie con popolazione sana e in aumento su tutto il territorio Europeo, tuttavia esiste una reale minaccia di ibridazione delle specie, questo a causa dell’introduzione a scopo venatorio di individui allevati portatori di geni di anatre domestiche. I primi sintomi del processo di ibridazione si riscontrano nell’aumento della popolazione nidificante, che mostra scarsa attitudine alla migrazione, e nell’aumento della dimensione media della covata.

Inoltre anche per una specie così difusa come il Germano reale, la trasformazione del territorio da parte dell’uomo, in particolar modo la bonifica di zone paludose e la distruzione di canneti e vegetazione riparile, comporta una seria minaccia per la conservazione di questa specie, che è strettamente legata, soprattutto per quanto riguarda la nidificazione e l’alimentazione, agli habitat acquatici.

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button