Benelli Novembre 2018

In Veneto revocato il divieto di caccia

Nel weekend del 3 e 4 novembre i cacciatori veneti potranno ritornare a cacciare

Oggi, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha revocato il divieto temporaneo di caccia imposto lo scorso 29 novembre a causa delle avverse condizioni meteo che hanno colpito il territorio regionale. Nel weekend del 3 e 4 novembre, quindi, i cacciatori veneti potranno ritornare a cacciare.

Divieto in provincia di Belluno e Vicenza

Il divieto rimane in vigore limitatamente all’intero territorio amministrativo della Provincia di Belluno ed alla porzione di territorio amministrativo della Provincia di Vicenza posti al di sopra del limite della Zona Faunistica delle Alpi (secondo la individuazione vigente, e come indicato dalla cartografia allegata al Piano Faunistico Venatorio regionale 2007-2012).

Il commento di Berlato e Caretta

È una scelta di buonsenso per la quale esprimiamo soddisfazione e sincero apprezzamento al Presidente Luca Zaia“, così hanno commentato la revoca del divieto temporaneo di caccia, l’onorevole Maria Cristina Caretta e il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Sergio Berlato.

“Nei giorni scorsi – continuano Berlato e Caretta – non abbiamo risparmiato critiche in merito alla scelta di chiudere la caccia e la pesca in tutto il territorio regionale, anche nelle zone non interessate da situazioni particolarmente critiche a causa del maltempo. Oggi accogliamo con favore la decisione del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia che ha revocato il decreto di sospensione nelle aree che non registrano particolari criticità.

“Ribadendo la nostra piena e concreta solidarietà nei confronti delle vittime del maltempo e di chi ha subito danni nei giorni scorsi – continuano i due esponenti del mondo venatorio veneto – siamo dispiaciuti del clamore mediatico generatosi attorno alla vicenda, clamore che avremmo potuto evitare se la scelta fosse stata maggiormente condivisa con i componenti della maggioranza che governa la Regione del Veneto”.

“Ora che gran parte del territorio della regione del Veneto è stato messo in sicurezza – concludono Berlato e Caretta – il nostro principale pensiero deve essere rivolto a chi ha subito danni e al ripristino delle aree particolarmente interessate dalle calamità naturali che si sono abbattute su parte della nostra Regione. Come sempre rimaniamo a disposizione per offrire il nostro contributo e la nostra concreta solidarietà, anche attraverso una raccolta fondi da devolvere alle popolazioni colpite dal maltempo in Veneto. Per questo come Coordinamento regionale del Veneto di Fratelli d’Italia abbiamo chiesto a tutti i parlamentari eletti in Veneto ed a tutti i consiglieri regionali di devolvere una mensilità del proprio stipendio da versare in un numero di conto corrente che ci verrà segnalato dalla Regione del Veneto.

Mostrami tutto l'articolo

IoCaccio.it

Un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia, per l'outdoor e per la natura. Noi cacciamo e scriviamo per passione!