Dalle RegioniMolise

Molise, presentati il Calendario Venatorio e il Piano Faunistico Regionale

Nell’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso 27 Maggio a Vinchiaturo sono stati presentati il calendario venatorio 2016/2017 e il Piano Faunistico Venatorio regionale del Molise 2016/20121 che, dopo l’approvazione in Giunta lo scorso 24 maggio, approderà presto in Consiglio.

Pubblicità
 

Con il Calendario venatorio e il Piano Faunistico regionale, portiamo a casa due risultati importanti, fermo restando l’intenzione di migliorarli e perfezionarli” il commento del consigliere delegato Cristiano di Pietro. “La nostra priorità – ha continuato Di Pietro – era quella di approvare tutto entro i termini di legge e ci siamo riusciti, un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione e al continuo e costante confronto con le associazioniIl Nostro Piano Faunistico Venatorio, rappresenta quindi, lo strumento fondamentale con il quale vengono definite le linee di pianificazione e di programmazione delle attività da svolgere sull’intero territorio per la conservazione e gestione delle popolazioni faunistiche e, nel rispetto delle finalità di tutela perseguite dalle normative vigenti, per il prelievo venatorio. La nuova pianificazione regionale, valida per il quinquennio 2016 – 2021, è stata aggiornata rispetto a quella precedente (1998 – 2003) nel rispetto sia delle nuove normative regionali, nazionali, comunitarie ed internazionali.”

Un risultato riconosciuto e apprezzato anche dai Presidenti delle associazioni venatorie, Giovanni Grieco (FIDC-CB), Luca Simone (ARCI CACCIA), Fausto Santagata (ITALCACCIA) e Alfonso Tagliamonte (ENALCACCIA) che, nei loro interventi, hanno ringraziato in particolar modo il Consigliere delegato alla caccia, Cristiano di Pietro e tutta la struttura regionale per aver concretizzato quanto promesso, a differenza delle precedenti legislature.  Il rappresentante di Libera Caccia, Romeo Trotta, ha sottolineato come il lungo lavoro svolto in sinergia con le parti interessate, abbia portato non solo al miglior calendario venatorio che al momento il Molise potesse avere, ma soprattutto ad approvarlo nei tempi previsti dalla legge 157 del 1992.

In sala anche Antonio Di Pietro (padre di Cristiano) che ha esortato i cacciatori molisani a denunciare le anomalie nel settore, chiaro riferimento all’espediente utilizzato da alcuni cacciatori provenienti da fuori regione che fanno richiesta di residenza in Molise solo per beneficiare dei vantaggi ad essa collegati a scapito dei cacciatori locali.

A chiudere l’incontro pubblico il Presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura. “Quando ci sono entusiasmo, passione, senso del dovere e rispetto degli impegni i risultati si vedono, il commento del Presidente che ha fornito rassicurazioni anche sul pagamento del debito regionale agli ATC. L’impegno è stato mantenuto” ha concluso il Presidente auspicando che il metodo della normalità e della condivisione utilizzato per giungere all’approvazione del Calendario e del Piano Faunistico, possa caratterizzare anche i prossimi due anni del mandato.

Questo il video dell’incontro

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button