Sicilia, modifiche e integrazioni al calendario venatorio 2019/2020

Lo scorso 30 agosto l’Assessorato regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea della Sicilia ha apportato alcune modifiche e integrazioni al calendario venatorio 2019/2020. Purtroppo le modifiche non introducono novità sostanziali e riguardano principalmente i giorni di preapertura e il divieto di caccia nel territorio dei Monti Sicani.

Pubblicità

Cos’è stato modificato

La nuova delibera ha cambiato una delle date in cui può essere esercitata l’attività venatoria in regime di preapertura, sostituendo domenica 8 con giovedì 5 settembre. Quindi, a seguito delle modifiche apportate si potrà cacciare in preapertura nei giorni di domenica 1, mercoledì 4 e giovedì 5 settembre.

L’altra novità principale riguarda il territorio dell’ex Parco dei Monti Sicani in cui si potrà tornare a praticare l’attività venatoria. La nuova delibera, infatti, ha eliminato il divieto di caccia su questo territorio (imposto dal calendario venatorio 2019/2020) ad eccezione delle zone facente parte delle RNO e delle Siti Natura 2000.

Altre modifiche minori riguardano il periodo di prelievo del Cinghiale, che nella forma di caccia vagante non sarà più cacciabile la domenica e il periodo di prelievo della Beccaccia, che è stato allungato di un giorno (sarà cacciabile fino all’11 gennaio).

Qui trovate il testo integrale del decreto amministrativo con cui è stato modificato il calendario venatorio 2019/2020.

Tags
In Offerta su Amazon
Offerta
Scarponi da caccia Viking Hunter GTX
Scarponi da caccia della nota marca norvegiese Viking, in gorotex, impermeabili e leggeri, con ottimo grip. Eccezionale rapporto qualità/prezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close