EventiLombardia

Torna “Caccia in Cucina”: un mese per gustare selvaggina, dal 20 febbraio a Bergamo

Ritorna a Bergamo l’appuntamento con “Caccia in Cucina”, manifestazione nata per proporre un recupero della tradizionale gastronomia venatoria che trova profonde radici nella provincia bergamasca. Per un mese, a partire dal 20 febbraio, ristoranti, trattorie e osterie della provincia di Bergamo, integreranno i loro menu con con almeno due piatti a base di selvaggina, sia per il pranzo che per la cena, con lo scopo di riportare la gastronomia venatoria all’attenzione di un vasto pubblico.

Pubblicità
 

Veicolo fondamentale dell’iniziativa, che celebra quest’anno la sua 15ª edizione, è l’ASCOM che, in collaborazione con ANUUMigratoristi e CIC Italia, gestisce l’organizzazione dell’evento volto a valorizzare la selvaggina quale cibo di eccellenza nell’ambito delle tradizioni locali.

“Va ricordato che le preparazioni culinarie a base di selvaggina – sottolinea l’Associazione ANUUmigratoristi – trovano un efficace connubio, ad esempio, con il circuito dei prodotti tipici, integrandosi perfettamente in una rete già ben sviluppata a livello regionale grazie alla molteplicità di tali prodotti (carni, formaggi, salumi, vini, ecc.)”.

L’invito a partecipare è ovviamente rivolto a tutti i cacciatori e a tutti gli amanti della buona tavola e dei sapori genuini.

I locali che aderiscono a “Caccia in Cucina”

Photo Credit: Trattoria del Brugo

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button