Dalle RegioniToscana

Toscana, approvato il calendario venatorio 2017/2018

Con la pubblicazione sul BURT la Regione Toscana ha ufficializzato il calendario venatorio per la stagione di caccia 2017/2018. Nessuna novità rilevante rispetto allo scorso anno: la stagione venatoria inizierà ufficialmente la terza domenica di settembre per terminare il 31 gennaio 2018. Per la preapertura c’è da aspettare ancora la specifica delibera che definirà modi e tempi.

Pubblicità
 
I periodi di caccia

Questi i principali periodi di caccia:

  • Coniglio selvatico, Merlo e Fagiano dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Starna e Pernice rossa dal 1 ottobre al 30 novembre
  • Lepre dal 17 settembre al 7 dicembre
  • Quaglia, Tortora e Combattente dal 17 settembre al 31 ottobre
  • Allodola dal 1 ottobre al 31 dicembre
  • Beccaccia,  Cesena e Tordo sassello dal 1° ottobre al 31 gennaio
  • Moretta dal 1° novembre al 31 Gennaio
  • Tordo bottaccio, Alzavola, Marzaiola, Canapiglia, Codone, Fischione, Germano reale, Marzaiola, Mestolone, Moriglione, Folaga, Gallinella d’acqua, Pavoncella, Porciglione, Beccaccino, Frullino, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza, Volpe e Minilepre dal 17 settembre al 31 gennaio
Cinghiale

Per quanto riguarda il cinghiale, nelle aree vocate il prelievo in braccata sarà consentito dal 1° ottobre 2017 al 31 gennaio 2018, nel rispetto dell’arco temporale di tre mesi consecutivi secondo i periodi indicati per ciascun Comprensorio:

  • AREZZO Dal 7 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018
  • FIRENZE E PRATO Dal 15 ottobre 2017 al 15 gennaio 2018
  • GROSSETO Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018
  • LIVORNO Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018
  • LUCCA Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018
  • MASSA Dal 1° ottobre 2017 al 31 dicembre 2018
  • PISA Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018
  • PISTOIA Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018
  • SIENA Dal 1° novembre 2017 al 31 gennaio 2018

Nelle aree non vocate, invece, il prelievo selettivo è consentito dal 1° di gennaio al 31 dicembre di ogni anno nei tempi previsti dal Piano di prelievo approvato in data 1° luglio 2017. Gli ATC possono sospendere il prelievo selettivo sulla specie in zone delimitate ricadenti nelle aree non vocate incluse nel territorio a caccia programmata durante il periodo della caccia in braccata. Durante il periodo della caccia in braccata è consentito porre le poste in area non vocata sino a metri 100 oltre il limite dell’area vocata.

Inoltre nelle aree non vocate, è autorizzata la caccia in forma singola e con il metodo della girata dal 1° ottobre al 31 dicembre 2017.

Qui il testo integrale del calendario venatorio 2017/2018 della Toscana

Photo Credit nicholasputz (license)

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button