Toscana, approvato il prelievo in deroga dello storno

La Regione Toscana ha approvato anche per il 2020 la delibera che autorizza il prelievo in deroga dello storno, col fine di prevenire i gravi danni alle coltivazioni agricole locali. Di fatti lo storno, dopo il cinghiale e il capriolo, è la terza specie maggiormente responsabile dei danni alle coltivazioni toscane: nel periodo 2004-2019 sono stati accertati oltre 1.5 milioni di euro di danni causati dallo storno, che hanno interessato soprattutto produzioni di alta qualità, quali vigneti e oliveti.

Pubblicità  

Per questo la Regione, con parere favorevole dell’ISPRA, ha autorizzato su tutto il territorio toscano il prelievo in deroga di 25 mila storni, inserendo alcune piccole novità.

Le modalità del prelievo

Il prelievo è consentito esclusivamente nella forma di caccia da appostamento, nei vigneti e negli uliveti in presenza del frutto pendente ove siano in atto sistemi dissuasivi incruenti e a una distanza non superiore a 100 metri dalle suddette colture.

Rispetto allo scorso anno la delibera della Regione chiarisce due aspetti: il prelievo è consentito anche in presenza di nuclei vegetazionali sparsi (anche solo una pianta) e anche in presenza di minime quantità di frutti.

Per quanto riguarda i periodi, il prelievo in deroga potrà essere effettuato nei giorni di apertura anticipata della caccia autorizzati dalla Giunta regionale e nel periodo compreso tra il 20 settembre e il 14 dicembre 2020.

Il carniere massimo consentito è di 20 capi giornalieri a cacciatore e 100 capi complessivi per l’intero periodo di caccia.

Chi può praticare il prelievo in deroga dello storno

Come nelle scorse annate il prelievo in deroga è consentito esclusivamente ai cacciatori residenti in Toscana. Novità di quest’anno è l’obbligo per i cacciatori che intendendo praticare la caccia allo storno di registrarsi e utilizzare il tesserino venatorio digitale (app TosCaccia) per l’annotazione dei capi abbattuti. Questo consentirà alla regione di monitorare in tempo reale i limiti di prelievo e disporre rapidamente l’eventuale sospensione anticipata.

Qui il testo integrale della delibera della Regione Toscana che autorizza il prelievo in deroga dello storno.

Tags
Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close