Dalle RegioniVeneto

Veneto, Berlato presenta mozione per l’applicazione delle cacce in deroga

Oggi il Presidente della Terza Commissione consiliare permanente Sergio Berlato ha presentato in Consiglio regionale una mozione per l’applicazione delle cacce in deroga in Veneto per la stagione venatoria 2017/2018.

Pubblicità
 

“L’articolo 9 della Direttiva 2009/147/CE prevede esplicitamente la possibilità per tutti gli stati membri dell’Unione europea di poter applicare il regime di deroga, previsione comunitaria recepita dall’articolo 19 bis della legge statale 157/1992 – ha commentato il Presidente Sergio Berlato – Pertanto se le cacce in deroga sono un’opportunità prevista dalle normative vigenti, sia comunitarie che statali, riteniamo che questa opportunità debba essere garantita ai cacciatori del Veneto“.

“La Giunta regionale ha puntualmente presentato, entro il 30 aprile u.s., regolare domanda di applicazione del regime di deroga all’ISPRA ed al Governo nazionale per la stagione venatoria 2017/2018, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 19 bis della l.s. 157/92 – ha ricordato Sergio Berlato – spetta adesso al Governo nazionale convocare la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano per effettuare la ripartizione, tra le regioni interessate, del numero di capi prelevabili per ciascuna specie”.

La mozione presentata dal Presidente Sergio Berlato impegna la Giunta regionale del Veneto a sollecitare il Governo a convocare la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano affinché provveda celermente alla ripartizione tra le regioni interessate al prelievo in deroga del numero di capi prelevabili per ciascuna specie, ripartizione che deve esse fatta per legge entro il 10 giugno 2017.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button