come si caccia bene in Italia

In 16 Regioni al via la preapertura della stagione venatoria 2017/18. Ecco tutte le info aggiornate

L’articolo è in costante aggiornamento a seconda delle disposizioni ricevute dalle Regioni 


La stagione venatoria 2017/2018 è ormai ai nastri di partenza e già da primi giorni di settembre in ben 16 Regione italiane si potrà cacciare in preapertura (salvo modifiche dell’ultimissima ora). Le uniche Regioni in cui non è prevista nessun tipo di apertura anticipata sono l’Abruzzo (dove la stagione venatoria inizierà ufficialmente il 1° ottobre, l’ultima regione italiana a partire), la Liguria, la Valle d’Aosta e in gran parte la Lombardia, dove si potrà cacciare in preapertura esclusivamente nella provincia di Brescia.

Nella maggior parte delle restante Regioni, nonostante i proclami ambientalisti con cui si è chiesto di posticipare l’inizio della stagione venatoria a causa della siccità e degli incendi, e nonostante la nota di ISPRA che suggeriva di limitare orari e specie cacciabili, si caccerà in preapertura con le modalità approvate nei rispettivi calendari venatori (ad eccezione della Calabria, della Toscana, del Lazio e dell’Umbria, che hanno disposto delle limitazioni).

Specie Cacciabili in preapertura

In tutta Italia saranno 12 in totale le specie cacciabili in preapertura, con limitazioni che variano da regione a regione. Tra queste troviamo 4 specie di corvidi (Cornacchia grigia, Cornacchia nera, Gazza, Ghiandaia) che saranno cacciabili un po’ in tutto lo stivale; 2 specie tipicamente estive, la Tortora selvatica (cacciabile in tutte e 16 le regioni) e la Quaglia (unica specie cacciabili in preapertura con l’ausilio del cane, in Puglia, Molise, Marche, Friuli, Calabria); 3 specie di Anatidi che saranno cacciabili esclusivamente in 3 Regioni, l’Alzavola (in Umbria, Friuli e Marche), il Germano Reale (in Umbria e Marche) e la Marzaiola (in Umbria e Friuli); un’altra specie acquatica, il Beccaccino, che sarà cacciabile esclusivamente nella Regione a statuto Autonomo del Friuli Venezia Giulia; il Merlo, e, infine, una delle specie la cui preapertura è fra le più discussa, il Colombaccio, che potrà essere cacciato esclusivamente in Calabria, Friuli, Marche, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino e Umbria.

Giornate, Orari, Modalità e Specie Cacciabili regione per regione

Sulle modalità con cui si potrà cacciare in preapertura ci sono grosse differenze da regione e regione, che riguardano gli orari, le giornate di caccia e le specie cacciabili. Vediamole nel dettaglio.

Basilicata

3 giornate di preapertura per il prelievo della tortora (il 3, 10 e 13 settembre) 3 giornate di preapertura per il merlo (il 17, 23 e 24 settembre). La caccia in preapertura sarà consentita solo da appostamento ai cacciatori residenti e domiciliati in Basilicata, con un carniere massimo giornaliero di 5 capi per specie.

Calabria

In extremis la Regione Calabria ha modificato l’orario di caccia per le 3 giornate di preapertura: sabato 2, domenica 3 e domenica 10 settembre si potrà cacciare fino alle ore 13.00 e non più fino al tramonto. Nei giorni 2 e 3 settembre potranno essere cacciate esclusivamente d’appostamento (per l’intera giornata) le specie Tortora, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza. Domenica 10 settembre in aggiunta potrà essere cacciata anche la Quaglia, con l’ausilio del cane da ferma.

Campania

4 specie cacciabili in preapertura esclusivamente d’appostamento, Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Gazza nei giorni 2, 3, 6, 11 e 14 settembre e la Tortora nei giorni 2, 3 e 6 settembre.

Emilia Romagna

5 specie cacciabili fino alle ore 13.00 nelle giornate fisse di giovedì e domenica, esclusivamente da appostamento, fisso o temporaneo: Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Gazza nei giorni 3, 7, 10 e 14 settembre, il Merlo nei giorni 3, 7, 10 e 14 settembre e la Tortora nei giorni 3, 7, 10 e 14 settembre. Per merlo e tortora rispettivamente 5 e 15 capi al giorno.

Friuli Venezia Giulia

Nella Regione a statuto autonomo Friuli Venezia Giulia a partire dal 2 settembre di potranno Quaglia, Tortora, Alzavola, Beccaccino, Colombaccio, Marzaiola, secondo le normali modalità definite dal calendario venatorio.

Lazio

A seguito della nota ISPRA, la Regione Lazio ha deciso limitare il prelievo venatorio in preapertura, dunque, con le nuove disposizioni nei giorni 2 e 10 settembre si potrà cacciare fino alle ore 15, e non più fino alle ore 19.40.  La caccia sarà consentita esclusivamente d’appostamento fisso o temporaneo alle specie Cornacchia grigia, Gazza, Ghiandaia, Merlo e Tortora (escluse quindi dalle specie cacciabili in preapertura il colombaccio, lo storno, la quaglia e gli acquatici).

Lombardia

In Lombardia solo i cacciatori del bresciano potranno cacciare in preapertura le specie Cornacchia grigia, Cornacchia nera e Tortora. Le prime due potranno essere cacciate nei giorni di domenica 3, giovedì 7, domenica 10 e giovedì 14 settembre (solo d’appostamento) fino alle ore 13.00. La Tortora, invece, potrà essere cacciata nei giorni di giovedì 7, domenica 10 e giovedì 14 settembre (solo d’appostamento), con il limite di carniere massimo giornaliero di 5 capi.

Marche

8 le specie cacciabili: tortora, ghiandaia, gazza, cornacchia grigia, colombaccio, alzavola, germano reale (tutte esclusivamente d’appostamento) e la quaglia (quest’ultima cacciabile solo per 2 giornate, con l’ausilio del cane da ferma) e 7 le giornate di preapertura   (sabato 2 – domenica 3 – mercoledì 6 – sabato 9 – domenica 10 – lunedì 11 – mercoledì 13). Gli orari di caccia vanno dalle ore 5.30 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.30, ad eccezione delle uniche giornate in cui è consentita la caccia in preapertura alla quaglia (11 e 13 settembre), in cui si caccerà solo dalla 5.30 alle 12.00.

Molise

5 le specie cacciabili: Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Gazza nei giorni 9, 13 e 14 settembre (solo d’appostamento), la Tortora nei giorni 2, 3 e 9 settembre (solo d’appostamento) e la Quaglia nei giorni 13 e 14 settembre (dall’alba fino alle ore 14.00).

Piemonte

I cacciatori del Piemonte, una delle Regioni con il peggior calendario venatorio d’Italia, potranno cacciare 5 specie in preapertura, esclusivamente d’appostamento: la Tortora nelle giornate del 2, 3 e 6 settembre, Cornacchia nera, Cornacchia grigiaGazza e Ghiandaia nelle giornate del 2, 3, 6, 9, 10, 13 e 16 settembre.

Puglia

Esclusivamente i residenti potranno esercitare l’attività venatoria in 3 giornate di preapertura: nei giorni 2, 6 e 13 settembre saranno cacciabili le specie Tortora, Ghiandaia, Cornacchia grigia e Gazza. In aggiunta, esclusivamente nel giornata del 2 settembre sarà consentito il prelievo del Colombaccio, mentre nella giornata del 13 settembre si potrà prelevare anche la Quaglia.

Sardegna

2 giornate di preapertura il 3 e il 7 settembre 2017 in cui si potrà cacciare per l’intera giornata ed esclusivamente d’appostamento la Tortora e la Cornacchia grigia (10 capi giornalieri).

Sicilia

Esclusivamente i cacciatori residenti in Sicilia potranno cacciare in preapertura le specie Coniglio selvatico, Tortora, Colombaccio, Merlo, Ghiandaia e Gazza. Queste le date e le modalità: Coniglio selvatico nei giorni 2, 6 e 10 settembre da un’ora prima del sorgere del sole fino alle ore 12. Tortora, Colombaccio, Merlo, Ghiandaia e Gazza nei giorni 2, 3, 6, 9 e 10 settembre (solo d’appostamento) con un carniere massimo giornaliero di 5 capi per specie (ad eccezione del Colombaccio) e 15 capi totali.

Toscana

Come il Lazio e l’Umbria, anche la Toscana ha limitato il prelievo venatorio in preapertura rispetto alla passata stagione: nella giornata di sabato 2 settembre fino alle ore 14.00 si potranno cacciare le specie tortora, colombaccio, corvidi e storno (in deroga) mentre domenica si potrà prelevare esclusivamente corvidi e storni, sempre fino alle ore 14.00

Trentino Alto Adige

Nella Regione a statuto autonomo del Trentino Alto Adige a partire dal 2 settembre di potranno Colombaccio, Cornacchia nera, Cornacchia grigia, Ghiandaia, Merlo, Tortora, secondo le normali modalità definite dal calendario venatorio.

Umbria

Anche l’Umbria ha ridotto in parte il prelievo venatorio in preapertura, rispetto a quanto definito dal calendario venatorio: nei giorni 2 settembre (fino alle ore 15.00, e non più fino alle 19.30) e 3 settembre (3 settembre fino alle ore 13.00) sarà possibile prelevare esclusivamente d’appostamento le seguenti specie: AlzavolaMarzaiola, Germano reale, Tortora, Merlo, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza.

Veneto

Iinfine, i cacciatori del Veneto potranno cacciare in preapertura nei giorni 2, 3, 4, 9 e 10 settembre, esclusivamente d’appostamento, le specie: Tortora (carniere massimo 10 capi giornalieri), Merlo (carniere massimo 5 capi giornalieri), Cornacchia grigia, Cornacchia nera, Ghiandaia e Gazza.

 

 

Scritto da IoCaccio.it

IoCaccio.it
IoCaccio.it è composto da un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia e, più in generale, per la natura. Se anche tu sei giovane, e condividi la nostra stessa passione contattaci, per entrare nel Team!

Ti Potrebbe Interessare Anche

molise piano faunistico Preapertura caccia molise

Molise, Di Pietro conferma la preapertura come da calendario

Cristiano di Pietro, Consigliere regionale con deleghe alla Caccia, ha confermato che in Molise la …