Calendario venatorio lombardia 2017

Lombardia, approvate le disposizioni integrative al calendario venatorio 2017/2018

La Regione Lombardia lo scorso 3 agosto ha approvato le “Disposizioni integrative al Calendario venatorio Regionale 2016/2017. La Lombardia, infatti, resta una delle pochissime Regioni italiane a consentire ancora ai singoli territori (ex-provincie) di integrare il calendario venatorio, che è definito dalla legge regionale n. 17/2004, con delle disposizioni valide sui singoli territori provinciali.


Succede così, ad esempio, che i cacciatori bresciani sono gli unici in Lombardia che potranno cacciare in preapertura le Tortore e le Cornacchie, o che nel territorio di Cremona dal 17 settembre fino al 1° di ottobre si potrà cacciare solo fino alle ore 12 per 3 giorni fissi a settimana, o che nel territorio di Como la caccia vagante alla fauna stanziale è consentita per 3 giorni fissi fino alla fine di ottobre.

Di seguito vi riportiamo i link con tutte le disposizioni integrative, più sotto alcune particolarità del calendario venatorio lombardo e i periodi di caccia definiti dalla legge regionale n. 17/2004.

Disposizioni integrative al Calendario Venatorio 2017/2018

Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Bergamo 
Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Brescia
Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Brianza (Monza e Lecco)
Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Insurbia (Como e Varese)
Calendario venatorio 2017-2018 UTR Città Metropolitana (Milano e Lodi)
Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Pavia
Calendario Venatorio 2017-2018 UTR Valpadana (Cremona e Mantova)

Preapertura

Come l’anno passato, solo i cacciatori del bresciano potranno cacciare in preapertura le specie Cornacchia grigia, Cornacchia nera e Tortora. Le prime due potranno essere cacciate nei giorni di domenica 3, giovedì 7, domenica 10 e giovedì 14 settembre (solo d’appostamento) fino alle ore 13.00. La Tortora, invece, potrà essere cacciata nei giorni di giovedì 7, domenica 10 e giovedì 14 settembre (solo d’appostamento), con il limite di carniere massimo giornaliero di 5 capi. Questa la delibera d’approvazione.

Tre giornate fisse

Sempre il territorio del bresciano sarà interessato quest’anno da un’importante novità: i 3 giorni fissi di caccia. Infatti, dal 17 al 30 settembre su tutto il territorio provinciale si potrà cacciare solo nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica fino alle ore 12.00 (dopo le ore 12 si potrà cacciare solo la fauna migratoria senza l’ausilio del cane). In questo modol’UTR di Brescia viene uniformata ai territori limitrofi di Cremona e Mantova in cui, già da tempo, fino al 1° ottobre la caccia è consentita solo nelle 3 giornate fisse di mercoledì, sabato e domenica, fino alle ore 12.

Anche nel territorio di Bergamo, così come a Lecco e a Monza, dal 17 al 30 settembre si potrà cacciare solo nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica, ma senza limitazioni d’orario. Stesso discorso per Milano e Lodi dove la limitazione è estesa fino al 1° di ottobre. A Como, invece, negli ATC Olgiatese e Canturino la caccia vagante alla fauna stanziale potrà essere effettuata nei 3 giorni fissi di mercoledì, sabato e domenica fino alle fine di ottobre, mentre la fauna migratoria potrà essere cacciata per tre giorni a scelta ma senza l’ausilio del cane.

Nessuna limitazione è invece prevista per i territori di Varese e Pavia.

Periodi di caccia

Questi i periodi di caccia definiti dal calendario regionale (legge n. 17/2004), che comunque possono essere ridotti dalle integrazioni provinciali.

  • Quaglia dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Tortora dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Pernice Rossa e Starna dal 17 settembre all’8 dicembre
  • Fagiano dal 17 settembre al 31 gennaio (le ATC possono chiuderla dal 1° gennaio)
  • Lepre dal 17 settembre all’8 dicembre (zona Alpi termina il 31 novembre)
  • Coniglio Selvatico e Minilepre dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Allodola e Merlo dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Beccaccia dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Cornacchia Grigia, Cornacchia nera, Ghiandaia e Gazza dal 17 settembre al 31 gennaio
  • Alzavola, Canapiglia, Codone, Fischione, Germano Reale, Marzaiola, Mestolone, Moretta, Moriglione, Folaga, Gallinella d’acqua, Porciglione, Pavoncella, Beccaccino e Frullino dal 17 settembre al 31 gennaio
  • Colombaccio dal 17 settembre al 31 gennaio
  • Combattente dal 17 settembre al 31 gennaio
  • Tordo bottaccio dal 17 settembre al 31 dicembre
  • Cesena e Tordo sassello dal 17 settembre al 31 gennaio
  • Volpe dal 17 settembre al 31 gennaio

Per quanto riguarda la tipica fauna alpina (Coturnice delle Alpi, Gallo forcello, Lepre bianca, Pernice bianca, Camoscio, Capriolo, Cervo e Muflone) la caccia è consentita dal 1° ottobre al 30 novembre

Per quanto riguarda il cinghiale, il prelievo è consentito dal 1° ottobre al 31 dicembre, con facoltà per le province di posticipare il periodo dal 1° novembre al 31 gennaio. Limitatamente alle caccia di selezione le Province possono autorizzarla nei seguenti periodi:

  • dal 1° agosto al 31 dicembre per la caccia al camoscio, al cervo e al muflone
  • dal 1° giugno sino alla seconda domenica di dicembre per la caccia al capriolo
  • dal 1° giugno al 31 gennaio per la caccia al cinghiale

Qui tutte le disposizioni integrative al calendario venatorio 2017/2018 della Lombardia

Scritto da IoCaccio.it

IoCaccio.it
IoCaccio.it è composto da un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia e, più in generale, per la natura. Se anche tu sei giovane, e condividi la nostra stessa passione contattaci, per entrare nel Team!

Ti Potrebbe Interessare Anche

ATC Toscana Umbria mobilità venatoria Veneto calendario venatorio 2016

Calabria, approvato il calendario venatorio 2017/2018. Migliorato rispetto all’anno scorso.

Lo scorso 25 luglio la Giunta regionale della Calabria ha approvato il calendario venatorio per la …