Benelli Novembre 2018

Lombardia, approvate le disposizioni integrative al calendario venatorio 2018/2019

La Giunta regionale della Lombardia lo scorso 2 agosto ha approvato le disposizioni che integrano il Calendario venatorio Regionale 2018/2019. Questa regione, infatti, è una delle pochissimi in Italia che consente ancora ai singoli territori (ex-provincie) di integrare il calendario venatorio, che è definito dalla legge regionale n. 17/2004, con delle disposizioni valide sui singoli territori provinciali.

Succede così che i cacciatori di varese sono gli unici in Lombardia che potranno cacciare per 3 giorni a scelta nelle prime due settimane di caccia mentre, ad esempio, nel territorio di Cremona dal 17 settembre fino al 1° di ottobre si potrà cacciare solo fino alle ore 12 per 3 giorni fissi a settimana, o che nel territorio di Como la caccia vagante alla fauna stanziale è consentita per 3 giorni fissi fino alla fine di ottobre.

Di seguito vi riportiamo i link con tutte le disposizioni integrative, più sotto alcune particolarità del calendario venatorio lombardo e i periodi di caccia definiti dalla legge regionale n. 17/2004.

Disposizioni integrative al Calendario Venatorio 2018/2019

Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Bergamo
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Brescia
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Brianza (Monza e Lecco)
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Insurbia (Como e Varese)
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Città Metropolitana (Milano e Lodi)
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Pavia
Calendario Venatorio 2018-2019 UTR Valpadana (Cremona e Mantova)

Tre giornate fisse

Quest’anno la principale novità riguarda il territorio del pavese , dove per la prima volta si caccerà in 3 giornate fisse. Infatti, dal 16 al 30 settembre su tutto il territorio provinciale si potrà cacciare solo nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica. In questo modol’UTR di Pavia viene uniformata ai territori limitrofi di Milano e Lodi, in cui, già da tempo, fino al 30 settembre la caccia è consentita solo nelle 3 giornate fisse di mercoledì, sabato e domenica.

Dopo l’introduzione avvenuta l’anno scorso, restano le tre giornate fisse anche nel territorio di Brescia dove quest’anno fino al 30 settembre si caccerà solo mercoledì, sabato e domenica fino alle ore 12.00 (dopo le ore 12 si potrà cacciare solo la fauna migratoria senza l’ausilio del cane). Stesse limitazioni anche a Cremona dove però non si potrà cacciare dopo le ore 12 e a Mantova dove dopo le ore 12 si potrà cacciare esclusivamente d’appostamento senza cane.

Anche nel territorio di Bergamo, così come a Lecco e a Monza, dal 16 al 30 settembre si potrà cacciare solo nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica, ma senza limitazioni d’orario. A Como, invece, negli ATC Olgiatese e Canturino la caccia vagante alla fauna stanziale potrà essere effettuata nei 3 giorni fissi di mercoledì, sabato e domenica fino alle fine di ottobre, mentre la fauna migratoria potrà essere cacciata per tre giorni a scelta ma senza l’ausilio del cane.

Nessuna limitazione è invece prevista per i territori di Varese.

Periodi di caccia

Questi i periodi di caccia definiti dal calendario regionale (legge n. 17/2004), che comunque possono essere ridotti dalle integrazioni provinciali (ad esempio in provincia di MIlano la chiusura della caccia alla lepre è anticipata al 29 novembre).

  • Quaglia dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Tortora dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Pernice Rossa e Starna dal 16 settembre all’8 dicembre
  • Fagiano dal 16 settembre al 31 gennaio (le ATC possono chiuderla dal 1° gennaio)
  • Lepre dal 16 settembre all’8 dicembre (zona Alpi termina il 31 novembre)
  • Coniglio Selvatico e Minilepre dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Allodola e Merlo dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Beccaccia dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Cornacchia Grigia, Cornacchia nera, Ghiandaia e Gazza dal 16 settembre al 31 gennaio
  • Alzavola, Canapiglia, Codone, Fischione, Germano Reale, Marzaiola, Mestolone, Moretta, Moriglione, Folaga, Gallinella d’acqua, Porciglione, Pavoncella, Beccaccino e Frullino dal 16 settembre al 31 gennaio
  • Colombaccio dal 16 settembre al 31 gennaio
  • Combattente dal 16 settembre al 31 gennaio
  • Tordo bottaccio dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Cesena e Tordo sassello dal 16 settembre al 31 gennaio
  • Volpe dal 16 settembre al 31 gennaio

Per quanto riguarda la tipica fauna alpina (Coturnice delle Alpi, Gallo forcello, Lepre bianca, Pernice bianca, Camoscio, Capriolo, Cervo e Muflone) la caccia è consentita dal 1° ottobre al 30 novembre

Per quanto riguarda il cinghiale, il prelievo è consentito dal 1° ottobre al 31 dicembre, con facoltà per le province di posticipare il periodo dal 1° novembre al 31 gennaio.

Qui tutte le disposizioni integrative al calendario venatorio 2018/2019 della Lombardia

Tags
Mostrami tutto l'articolo

IoCaccio.it

Un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia, per l'outdoor e per la natura. Noi cacciamo e scriviamo per passione!
Close