ANUU

Da ANUU informazioni sull’andamento del passo primaverile

Di seguito il comunicato dell’Associazione dei Migratoristi Italiani (ANUU) sull’andamento del passo primaverile.

Pubblicità
 

Logo Anuu

PASSO PRIMAVERILE

Ancora una volta la migrazione primaverile conferma che le condizioni meteo rappresentano l’elemento fondamentale della presenza sul nostro territorio delle specie ornitiche.

Invero, dopo un inverno-non inverno, la primavera non ha avuto condizioni meteo favorevoli e anche i primi segni dell’estate, soprattutto nel nord Italia, hanno rappresentato un inizio che non consente alla nidificazione quello stato di tranquillità che serve alla fauna alata a causa della presenza dei continui temporali serali di cui alcuni particolarmente violenti.

Per quanto riguarda il passaggio primaverile del Tordo bottaccio la sua presenza è stata quasi un’apparizione tanto è stata veloce e numericamente ridotta e localizzata. Ridotta anche la presenza del Tordo sassello che da tempo segnala un calo delle presenze come svernante similmente alla Cesena, non perché ridotto numericamente ma semplicemente perché trova nei territori di riproduzione la motivazione per rimanere anche durante l’inverno, riducendo così verso sud il suo areale di svernamento.

Note positive si possono, invece, dedurre per il Lucherino, la Peppola e il Fringuello, quest’ultimo presente in abbondanza anche durante il periodo di nidificazione. E così dicasi per il Merlo. Ottima anche la presenza dello Storno e positivo è il ritorno dell’Allodola in alcune zone, anche se rimane sempre una specie da monitorare attentamente.

A questo proposito si sottolinea come il monitoraggio delle specie cacciabili non debba fermarsi al periodo venatorio ma debba svolgersi costantemente tutto l’anno. Uno spunto, questo, che ANUUMigratoristi ed altre Associazioni venatorie propongono costantemente a quei validi seguaci di Diana che si distinguono per il loro interesse verso il mondo naturale comprendendone il valore inestimabile. Invero, solo attraverso la conoscenza si possono acquisire dati attendibili e veritieri e non basati solamente sul carniere o su credenze popolari venatorie ormai superate in questo ultimo decennio, anche se registrate nel nostro bagaglio storico.

Walter Sassi 

Fonte anuu.org

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button