AttrezzaturaDalle AssociazioniFACE

FACE e ESFAM insieme per affrontare le ultime criticità sulla Direttiva Armi

Ieri, in occasione dell’IWA di Norimberga la FACE (Federazione europea delle Associazioni per la Caccia e la Conservazione) e l’ESFAM (Associazione europea dei costruttori di armi da fuoco sportive) hanno rafforzato ancora una volta il loro legame rimarcando l’impegno ad affrontare le rimanenti criticità sulla modifica della Direttiva Armi, in vista del voto cruciale del Parlamento europeo previsto nella sessione plenaria che si svolgerà a metà marzo 2017.

Pubblicità
 

Con un comunicato la FACE sottolinea che “le disposizioni sulle autorizzazioni, le licenze, tra rinnovi e prolungamenti, e la conservazione delle armi da fuoco restano ancora poco chiare, con il rischio di un eccesso di regolamentazione che potrebbe portare ad una scarsa applicazione da parte degli Stati membri. Joachim Streitberger, Segretario generale ESFAM, e Ludwig Willnegger, nuovo Segretario generale FACE, hanno criticato gli oneri prevedibili e gli ostacoli con i quali i produttori e i cacciatori dovranno confrontarsi, come le vendite a distanza e la marcatura dei componenti essenziali delle armi da fuoco.

“In sintesi”, conclude la nota della FACE “la nuova Direttiva Armi non affronterà i rischi reali derivati dalle armi illegali che raggiungono terroristi e criminali. Invece, la proposta rischia solo di danneggiare i produttori legali, i commercianti e gli utilizzatori legali di armi da fuoco, come i cacciatori e i tiratori sportivi”.

Qui il testo integrale (in inglese) del comunicato Face

Photo Credit European Parliament (license)

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button