Guida alla Mobilità Venatoria in Toscana 2015/2016

La Sezione Provinciale Federcaccia di Firenze ha redatto un utile guida che riassumere tutto quello che c’è da sapere per chi intende cacciare in mobilità venatoria in Toscana nella stagione 2015/2016. Vi riportiamo un estratto.

Pubblicità  
  1.  I cacciatori toscani a quanti ATC/sottoambiti si possono iscrivere ? E a quali costi ?
    A seguito della Legge Regionale n.88/2014, in Toscana sono costituiti n.9 Ambiti Territoriali di Caccia (ATC), la maggior parte suddivisi in sottoambiti (vedi allegato a fondo pagina). E’ possibile iscriversi anche a tutti i sottoambiti della Toscana, previo accoglimento delle domande di iscrizione da parte di ciascun sottoambito. Il 1° sottoambito è definito “di residenza venatoria”, tutti gli altri sono “ulteriori sottoambiti”. La quota di iscrizione al 1° sottoambito è 100 euro, gli ulteriori 50 euro ciascuno. Le domande devono essere presentate ai sottoambiti nel mese di marzo. Se accolte si riceve il bollettino postale o bolletino MAV bancario (per alcuni sottoambiti occorre scaricarlo on-line) da pagare entro il 15 maggio. Comunque molti sottoambiti accolgono le domande di iscrizione anche dopo marzo
  2. Le 20 giornate di mobilità venatoria come si utilizzano ?
    Tutti i cacciatori toscani, indipendentemente dal numero di sottoambiti a cui sono iscritti, hanno diritto senza alcun costo a 20 giornate di mobilità per la caccia alla migratoria da appostamento o al cinghiale in battuta da utilizzarsi in qualsiasi sottoambito toscano dal 1° di ottobre al 31 gennaio. Per le 20 giornate di mobilità non occorre la teleprenotazione: sul tesserino venatorio, oltre alla pagina del giorno, è sufficiente compilare l’apposita pagina gialla della mobilità indicando il giorno e il sottoambito.
  3. Il pacchetto di 5 giornate per la caccia vagante come si utilizza ?
    Tutti i cacciatori toscani, indipendentemente dal numero di sottoambiti a cui sono iscritti, hanno diritto all’acquisto di n.1 pacchetto di 5 giornate per la caccia vagante alla migratoria e alla stanziale (escluso ungulati), da utilizzarsi dal 1° ottobre al 31 gennaio, con versamento € 26 su c/c 91504688 intestato a “Regione Toscana Mobilità venatoria” o bonifico IBAN IT97M0760102800000091504688, causale “mobilità venatoria”. Con la ricevuta del pagamento occorre effettuare l’attivazione del pacchetto presso gli uffici di qualsiasi sottoambito ed effettuare prima di ogni uscita la teleprenotazione (secondo le modalità indicate sul tesserino venatorio e descritte al punto 9). L’uscita deve essere segnata sul tesserino venatorio, oltre alla pagina del giorno, anche sull’apposita pagina gialla della mobilità indicando il giorno, il numero di prenotazione e il sottoambito.
  4. Con quali modalità posso cacciare la beccaccia in mobilità venatoria ?
    Non è possibile cacciare la beccaccia in mobilità con le 20 giornate ma solo acquistando un pacchetto di 5 giornate (oppure iscrivendosi al sottoambito/i interessato/i). Si ricorda che ciascun capo di beccaccia, come i capi di selvaggina stanziale, deve essere segnato sul tesserino venatorio subito dopo l’abbattimento. Il successivo deposito deve essere segnato con un cerchietto.
  5. Che mobilità venatoria ha chi esercita la caccia in via esclusiva da appostamento fisso (opzione B)?
    Gli opzionisti B sono iscritti al solo sottoambito si residenza venatoria (e pagano metà quota pari a € 50) e possono cacciare in appostamento fisso liberamente in tutti i sottoambiti della Toscana. Inoltre dal 1° di ottobre hanno 10 giornate da appostamento temporaneo che non necessitano della teleprenotazione ma devono essere segnate sul tesserino venatorio nella pagina gialla della mobilità, oltre che sulla pagina del giorno.
  6. Che mobilità venatoria ha chi esercita la caccia in via esclusiva agli ungulati (opzione D)?
    Ha le 20 giornate senza teleprenotazione (vedi il punto 2) da utilizzarsi solo per la caccia al cinghiale in battuta.
  7. Come si effettuano le giornate di mobilità venatoria fuori regione ?
    Anche per il 2015/2016 la Regione Toscana ha stipulo accordi di interscambio con Lazio e Umbria. In aggiunta alle 20 giornate di cui al punto 2, tutti i cacciatori toscani hanno a disposizione gratuitamente n.18 giornate nel Lazio e n.20 giornate in Umbria per la caccia alla selvaggina migratoria da appostamento, a partire dal 1° ottobre. Occorre la teleprenotazione secondo le modalità descritte al punto 9 (ad eccezione della Città Metropolitana di Roma per la quale occorre teleprenotare on-line sul sito www.provincia.rm.it/caccia).
  8. E chi è residente fuori regione, come può cacciare in Toscana ?
    8.1
    – I residenti fuori regione possono richiedere l’iscrizione, nel mese di aprile, ad un solo sottoambito toscano (quota € 150). Ciò consente di effettuare sia la caccia alla stanziale che alla migratoria e al cinghiale in battuta. Comunque, in caso di disponibilità, i sottoambiti accolgono le domande di iscrizione anche dopo aprile.
    8.2– Per cacciare invece dal 1° ottobre in qualsiasi sottoambito toscano in mobilità solo la migratoria da appostamento o il cinghiale in battuta, devono richiedere tramite web il codice di mobilità e teleprenotare le uscite (vedi punto 9) previo pagamento di € 35 su c/c o IBAN indicati al punto 3.
    8.3– Chi richiede l’iscrizione ad un sottoambito toscano come residenza venatoria, che comporta la rinuncia all’ATC di residenza venatoria della propria regione, in aggiunta può effettuare la mobilità di cui al punto 8.2.
  9. Come si effettua la teleprenotazione di ciascuna giornata di caccia ?
    La teleprenotazione, necessaria per le 5 giornate vaganti (punto 3), per la mobilità fuori regione (punto 7) e per i residenti fuori regione (punto 8), si effettua come descritto anche sul tesserino venatorio toscano: o tramite web ( https://webs.rete.toscana.it/sifv ) o tramite sms al numero 339/9941095 scrivendo nel testo: CACCIA codice cacciatore#data nascita cacciatore#codice atc#giorno caccia#tipo prenotazione. Si specifica che:
    Codice cacciatore: codice del cacciatore o codice di mobilità
    Data nascita cacciatore: data di nascita del cacciatore nel formato ggmm (es. 1307 per indicare il 13 luglio) –
    Codice atc: vedi allegato in fondo alla pagina
    Giorno caccia: data in cui si vuol cacciare, nel formato ggmm (es. 1511 per indicare il 15 novembre) l’anno è implicitamente quello corrente
    Tipo prenotazione: indicare un numero a scelta tra 1 = migratoria; 2 = ungulati; 3 = pacchetto 5 giornate vagante. Esempio: CACCIA 1234567#1307#1#1511#1 (tra la parola CACCIA e il codice cacciatore c’è uno spazio)
    Se la prenotazione è corretta si riceve un sms di conferma con l’indicazione del numero di prenotazione da annotare sul tesserino venatorio (o su un foglietto per i residenti fuori regione). Le prenotazioni potranno essere effettuate per ogni ATC/sottoambito secondo le disponibilità degli stessi, a partire dalle ore 00 del settimo giorno precedente la prenotazione fino alle ore 11.00 del giorno stesso.

Scarica qui la Guida alla Mobilità Venatoria Toscana 2015/2016

Tags
In Offerta su Amazon
Tiptop Gun Vise - Banco di Pulizia Universale per Armi
Un banco universale per la pulizia delle vostre armi, con appoggi e morsetti in gomma per evitare abrasioni accidentali e vari scomparti per organizzare il vostro kit di pulizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close