Il Nature Show cresce, oltre 23 mila visitatori per l’edizione 2017

Oltre 23 mila visitatori lo scorso weekend hanno scelto il Nature Show per trascorrere un fine settimana all’insegna della natura e dello sport all’aria aperta, reso ancor più piacevole da giornate calde e soleggiate. Sono arrivati da tutta la Puglia, ma anche da Basilicata, Molise, Calabria e Sicilia per partecipare ad una manifestazione unica nel suo genere nel Sud e capace di coinvolgere 250 espositori in sette padiglioni differenti con oltre dieci ettari di area esterna.

Pubblicità  

Siamo passati dai 17 mila visitatori dell’anno scorso ai 23 mila di quest’anno– dichiarano soddisfatti dalla Varraso Eventi che ha organizzato la manifestazione con l’importante supporto dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia. Questi numeri dimostrano come la Fiera di Foggia, attraverso eventi di questo genere, possa tornare ad essere percepita come luogo di crescita economica. Un concetto rimarcato anche dall’Assessore regionale Leonardo Di Gioia che ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione del Nature Show”.

Di forte richiamo, specie per i cacciatori e gli appassionati di tiro, il padiglione dedicato agli ultimi modelli di armi e munizioni prodotti dai migliori marchi internazionali, tra cui Benelli, che proprio al Nature show ha celebrato i cinquant’anni di attività, e Pedersoli che ha messo in mostra anche i “gioielli” usati da Leonardo Di Caprio nel film “The Revenant”. All’interno del padiglione dedicato alla caccia e per il quale è stato importante il supporto di Giocchino Pesce, vice presidente di Italcaccia, è stato dato ampio risalto anche a due ditte storiche che hanno scelto il Nature Show per esporre per la prima volta nel Sud Italia: i Fratelli Poli la cui azienda si è imposta all’attenzione degli amatori del fucile per l’eccellenza delle sue doppiette e dei suoi sovrapposti che soddisfano le esigenze di intenditori raffinati e pratici cacciatori, e la Rizzini, i cui fucili per il tiro a volo , hanno conquistato rinomanza internazionale grazie al riuscito connubio di tecnologia e artigianalità. Di grande attrattiva, nel padiglione delle armi, anche il simulatore in cui provare il puntatore laser, allestito da Aimpoint all’interno dello stand DIAMANT. Cacciatori e tiratori hanno partecipato anche a prove di tiro al piattello in una speciale area esterna, collegata alla Fiera con un servizio navetta attivo ogni mezz’ora, dove hanno potuto testare gli ultimi modelli Benelli.

Non sono mancate la nautica e la pesca sportiva con dimostrazioni pratiche ad opera di campioni come Anna Zuzzaro, componente della nazionale femminile di Surfcasting in preparazione per le gare che prossimamente la vedranno in Sud Africa.

E quest’anno il Nature Show ha aperto le porte anche all’avventura e al mondo dell’Outdoor. Grande successo lo ha ottenuto il “Jeep on Tour”, l’evento itinerante proposto da Jeep Italia che grazie al Nature Show ha fatto tappa nel quartiere fieristico di Foggia, con un ponte alto sei metri sul quale sono stati contati circa 1200 test drive di pura adrenalina a bordo degli ultimi modelli SUV. Lunghe file, anche di quasi un’ora nei momenti clou, per provare percorsi acrobatici tra gli alberi del boschetto della Fiera dove è stato allestito un Parco Avventura con tanto di ponti tibetani, tunnel e passerelle che ha fatto divertire oltre 500 bambini.

I padiglioni di eSPORTiamo Foggia, dove ci sono state esibizioni di calcio, baseball, basket, softair, arti marziali, boxe, scherma e danza, hanno totalizzato oltre 2000 presenze tra allenatori, tecnici e atleti. Anche i cani sono stati i protagonisti di questa edizione del Nature Show che ne ha visti oltre 300 alle prese con l’agility dog.

Anche la rievocazione storica, proposta in maniera minuziosa dall’Associazione Imperiales Friderici II, è stata molto apprezzata anche dai più piccoli che hanno ricevuto la dignità cavalleresca entrando simbolicamente a far parte dell’ordine dei cavalieri dell’Esercito di Federico II.  Il Nature Show ha richiamato anche dalle regioni vicine molti appassionati e studiosi di bonsai, delle vere opere d’arte create proprio durante la fiera anche dal Talento Europeo 2017 Paolo Colaianni che nel padiglione Oriente (diretto da Pino Veneziani) ha dato prova di tutta la sua maestria.

Siamo soddisfatti di questa edizione – concludono i fratelli Michele e Alessandro Varraso–  ma ci impegneremo sin da ora per crescere ancor più e accontentare un pubblico che speriamo negli anni possa essere sempre più numeroso”.

Qualche scatto fotografico della manifestazione

 

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button