Dalle RegioniPiemonte

La Regione Piemonte ha vietato la caccia a 13 specie

Purtroppo nell’aula consigliare della Regione Piemonte non c’è stata nessuna sorpresa. Ieri, martedì 20 dicembre, rispettando le attese, il Consiglio regionale ha approvato il disegno di legge n. 219, che vieta la caccia a 12 specie di uccelli acquatici. Come se non bastasse la giunta ha approvato anche un emendamento, firmato dai Consiglieri Grimaldi e Bertola (appartenenti a Sel e M5S) che introduce tra le specie non cacciabili il merlo.

Pubblicità
 

Le Associazioni Venatorie piemontesi hanno già fatto sapere che ancora una volta ricorreranno nelle sedei opportune per difendere i diritti dei cacciatori piemontesi, vessati ormai da anni da un’amministrazione palesemente anticaccia.

Le specie interessate

Queste le 13 specie che non saranno più cacciabili:

  • Fischione (Anas Penelope)
  • Canapiglia (Anas strepera)
  • Mestolone (Anas clypeata)
  • Codone (Anas acuta)
  • Marzaiola (Anas querquedula)
  • Folaga (Fulica atra)
  • Porciglione (Rallus aquaticus)
  • Frullino(Lymnocryptes minimum)
  • Pavoncella (Vanellus vanellus)
  • Moretta (Aythya fuligula)
  • Moriglione(Aythya ferina)
  • Combattente (Philomachus pugnax)
  • Merlo (Turdus merula)
Chi si è opposto a questa legge

Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta con 33 voti a favore e 4 contrari. Solo Forza Italia e Lega si sono opposti. Queste le dichiarazioni fatte da Gianluca Vignale e Diego Sozzani (Forza Italia) “ci muoviamo in una legislazione dello Stato, che definisce quali sono le specie interessate dall’attività venatoria. Secondo l’Ispra la caccia nella nostra regione è addirittura diminuita. Il provvedimento può avere un effetto per una decina di giorni, è una legge ideologica. Avevamo un impegno che era quello di discutere le tre proposte di legge che giacciono in Commissione, siete invece l’unica amministrazione anticaccia di tutta Italia”.

Questo l’intervento in aula del Consigliere Gianluca Vignale

Oggi in consiglio regionale durante il voto del ddl n.219 "Modifiche alla legge regionale 4 maggio 2012, n.5" ( legge finanziaria per l'anno 2012) ho presentato una trentina di emendamenti finalizzati ad evitare la riduzione dell numero di specie cacciabili in Piemonte. Ecco uno dei miei interventi in aula.

Posted by Gian Luca Vignale on Dienstag, 20. Dezember 2016

 

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button