Nuovi risultati per il progetto Scolopax Overland

Scolopax Overland, il progetto rivolto allo studio satellitare della dinamica di migrazione delle beccacce svernanti in Italia (di cui vi avevamo già parlato qui) è giunto ormai alla settima stagione di attività e continua a fornire importanti risultati per la conoscenza e la gestione della specie.

Pubblicità  
Il progetto

Promosso dall’Associazione Amici di Scolopax e realizzato in sinergia con il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova, Veneto Agricoltura e con la collaborazione dell’Ufficio Avifauna Migratoria della FIDC, il progetto si propone di monitorare, tramite il posizionamento di un trasmettitore satellitare ad energia solare del peso di 5 grammi, la migrazione di alcuni esemplari di beccaccia e che sistematicamente attraversano i nostri territori in due periodi dell’anno: in autunno, per dirigersi al Sud in regioni ideali per lo svernamento e in primavera, per risalire verso il Nord per la nidificazione.

I risultati 2016/2017

In questi giorni l’Ufficio Avifauna Migratoria ha reso noti alcuni dei risultati raggiunti nell’ultima stagione di studio sottolineando che 2 delle beccacce rilasciate nel corso della campagna di catture 2016/2017 hanno completato il viaggio di migrazione pre-nuziale.

Gli esemplari “Rosa” e “Foggia 2”, i cui monitoraggi sono sponsorizzati rispettivamente dall’ATC Caserta e dall’ATC Foggia, hanno raggiunto gli areali riproduttivi nelle regioni di Kirov e Jaroslav nella Russia occidentale, con un viaggio di oltre 3300 km e di circa 2500 km rispettivamente.

Le due beccacce sono partite dai territori del Piemonte (Riserva Naturale di Venaria Reale) e dal promontorio del Gargano (Parco Nazionale del Gargano), due importanti aree di svernamento della beccaccia, che sono state prescelte proprio per le caratteristiche idonee alle catture e alla sopravvivenza dei soggetti marcati.

Già al lavoro per l’inverno 2017

Dopo la partecipazione dell’Ufficio Avifauna Migratoria al workshop del Woodcock and Snipe Working Group, tenutosi il mese scorso a Pico Island in Portogallo, questi risultati accrescono le conoscenze sulle aree riproduttive e la fenologia migratoria delle beccacce svernanti in Italia, e le attività di programmazione del progetto Scolopax Overland per l’inverno 2017 sono già in corso.

Photo Credit: Th13 (license)

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button