Benelli Novembre 2018

Repubblica di San Marino, ecco il testo del calendario venatorio 2018/2019

Forse non tutti i cacciatori italiani lo sanno ma la piccola Repubblica di San Marino, incastonata tra le regioni Emilia Romagna e Marche, ha una propria legislazione in materia di caccia con un calendario venatorio che in alcuni punti si discosta notevolmente da quelli in vigore nel resto della penisola.

Ad esempio, a San Marino la stagione di caccia inizia il 1° di settembre per terminare il 10 febbraio e ad oggi è ancora possibile cacciare specie come il Fringuello, il Frosone, il Verdone e la Pispola che da anni non sono più cacciabili in Italia. Di seguito vi riportiamo nel dettaglio il Calendario venatorio 2018/2019 della Repubblica di San Marino.

Preapertura

Nella Repubblica di San Marno la stagione venatoria inizia ufficialmente il 1° di settembre con l’apertura della caccia alla selvaggina migratoria. Quest’anno nei giorni 1, 2, 5 e 9 settembre è possibile cacciare le specie Tortora, Ghiandaia, Gazza, Cornacchia grigia, Storno, Merlo e Colombaccio.

In queste giornate la caccia è consentita dalle ore 6 alle ore 12 e dalle ore 17 alle 19, nella forma da appostamento, mentre dalle ore 12.00 alle ore 12.30 e dalle ore 19.30 alle ore 20.00 è consentito l’utilizzo del cane per il recupero della selvaggina abbattuta.

Specie cacciabili e periodi di caccia

L’apertura della caccia alla selvaggina stanziale e alla restante migratoria è fissata per tutte le specie al 16 di settembre, con 3 sole date di chiusura: il 9 dicembre per la fauna stanziale e il 31 dicembre o il 31 gennaio per le diverse specie di selvaggina migratoria. Queste le specie cacciabili e i periodi di caccia:

  • Fagiano e Lepre dal 16 settembre al 9 dicembre (la caccia alla femmina di fagiano chiude l’8 ottobre) 
  • Frosone, Merlo, Quaglia, Tortora, Fringuello, Verdone, Pispola e Allodola dal 16 settembre al 31 dicembre
  • Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza, Taccola, Volpe, Alzavola, Canapiglia, Codone, Fischione, Folaga, Germano reale, Moriglione, Mestolone, Moretta, Beccaccino, Frullino, Porciglione, Pavoncella, Cesena, Storno, Tordo bottaccio, Tordo sassello, Colombaccio, Beccaccia, Marzaiola e Gallinella d’acqua dal 16 settembre al 31 gennaio

Inoltre, per questa stagione venatoria in via transitoria è aperta la caccia alla pernice rossa nei giorni 16, 19 e 22 settembre 2018, mentre in via sperimentale è chiusa la caccia alla starna.

Va sottolineato che la caccia alla selvaggina stanziale è consentita esclusivamente nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica, così come la caccia alla selvaggina migratoria nel mese di settembre. Mentre dal 1° ottobre al 31 gennaio la caccia alla selvaggina migratoria è consentita per 5 giorni alla settimana. Inoltre, si può cacciare da un’ora prima del sorgere del sole a un’ora dopo il tramonto.

Posticipo chiusura

Per le specie Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza, Taccola, Volpe, Cesena, Storno, Tordo bottaccio e Tordo sassello è previsto il posticipo della chiusura al 10 di febbraio.

Il Cinghiale

Quanto al prelievo del cinghiale, questo è consentito in forma collettiva dal 20 ottobre al 19 gennaio (nelle sole giornate di mercoledì e sabato) e in selezione dal 1° giugno al 15 agosto, secondo le disposizioni del “Piano pluriennale di gestione faunistico-venatoria del cinghiale 2017-2021” e del Piano di prelievo annuale del cinghiale.

Carnieri

Per ogni giornata di caccia è possibile prelevare al massimo:

  • due fagiani o un fagiano e una lepre o un fagiano e una pernice rossa o una lepre e una pernice rossa
  • 30 capi di selvaggina migratoria, di cui non più di 20 capi per ogni singola specie, ad eccezione:
    • della pispola per cui consentito un carniere massimo di 15 capi
    • della tortora per cui è consentito un carniere massimo di 10 capi
    • dello storno e del fringuello per cui è consentito un carniere massimo di 30 capi
  • 2 capi di beccaccia

Qui il testo del Calendario Venatorio 2018/19 della Repubblica di San Marino

Tags
Mostrami tutto l'articolo

IoCaccio.it

Un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia, per l'outdoor e per la natura. Noi cacciamo e scriviamo per passione!