Benelli Lupo

Caccia Village, rinviata al 2022 la decima edizione

L'appuntamento con la decima edizione di Caccia Village è rimandato al 13-15 maggio 2022, sempre a Bastia Umbra

Dopo la cancellazione di IWA 2021 e il rinvio di Hit Show anche gli organizzatori di Caccia Village, l’importante manifestazione fieristica di Bastia Umbra dedicata al settore della caccia e del tiro a volo, hanno scelto di annullare l’edizione 2021 in programma per il terzo weekend di maggio.

Pubblicità
 

Andrea Castellani amministratore di AC Company, società che organizza l’evento, ha spiegato come la scelta sia stata maturata e condivisa con gli espositori e le associazioni di categoria con la volontà di porre al centro della decisione la tutela della salute di tutti i partecipanti. “Abbiamo continuato a prendere decisioni basate sul senso di responsabilità e dettate dalla necessità di abbattere la curva dei contagi – spiega Castellani. Organizziamo fiere per mettere in contatto la domanda e l’offerta, devono esserci entrambe le parti e in totale sicurezza”.

Appuntamento rimandato al 2022

L’appuntamento con Caccia Village è quindi rimandato al 2022. AC Company ha già diffuso le data di quella che sarà la decima edizione di uno dei più importanti eventi del mondo venatorio italiano, che coinvolge ogni anno migliaia di cacciatori e oltre 300 espositori provenienti da tutta Italia e dall’estero: si svolgerà sempre Basta Umbra dal 13 fino al 15 di maggio 2022.

Stiamo mettendo in campo nuove idee e progetti che, lungi dall’essere alternativi al Caccia Village, offriranno strumenti e servizi innovativi, utili a esplorare e ad aprire ulteriori stabili percorsi di incontro e promozione” ha fatto sapere la società. Dopo due anni di stop c’è da scommettere che l’edizione 2022 sarà un evento imperdibile e ricco di sorprese.

Quale fiere restano in calendario per il 2021?

Restano poche, e ancora tutte da confermare, le fiere venatorie in programma per il 2021, il cui destino è strettamente legato al miglioramento della situazione epidemiologica e all’avanzare della campagna vaccinale.

Il primo evento in calendario è Hit Show, che dopo i due rinvii e attualmente fissato per il primo weekend di giungo, dal 5 al 7. A poco più di due mesi, però, la prospettiva non è rosea, è difficile immaginare che la situazione epidemiologica possa migliorare a tal punto da consentire di ospitare nei padiglioni della fiera di Vicenza i consueti 40 mila visitatori.

Più promettente, invece, la prospettiva per il Game Fair in programma a Grosseto per i giorni 10, 11 e 12 settembre. Considerando il fatto che mancano ancora 6 mesi all’inizio dell’evento e che si svolgerà interamente all’aperto è probabile che almeno questa manifestazione si potrà partire.

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!


Ogni venerdì mattina riceverai un'email con tutte le novità della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button