Benelli Novembre 2018

Preapertura stagione venatoria 2018/2019, al via in 16 Regioni

Lo scorso weekend in 16 regioni italiane, con l’inizio delle giornate di preapertura, ha preso ufficialmente il via la stagione venatoria 2018/2019. Gli unici che dovranno ancora attendere, perché nella propria regione non è prevista nessun tipo di preapertura, sono i cacciatori dell’Abruzzo, della Liguria, della Valle d’Aosta e di gran parte della Lombardia (dove si può cacciare in preapertura esclusivamente nella provincia di Brescia).

Specie Cacciabili in preapertura

In tutta Italia sono 17 le specie cacciabili in preapertura, con limitazioni che variano da regione a regione. Tra queste troviamo:

  • 4 specie di corvidi, Cornacchia grigia, Cornacchia nera, Gazza e Ghiandaia che saranno cacciabili un po’ in tutto lo stivale;
  • 2 specie tipicamente estive, la Tortora selvatica (cacciabile 15 regioni anche se con carnieri ridotti rispetto allo scorso anno) e la Quaglia che è l’unica specie cacciabili in preapertura in forma vagante con l’ausilio del cane (cacciabile in Puglia, Molise, Marche e Friuli)
  • 3 specie di Anatidi che saranno cacciabili esclusivamente in 4 Regioni, l’Alzavola (in Umbria, Toscana, Friuli e Marche), il Germano Reale (in Umbria, Toscana e Marche) e la Marzaiola (in Umbria, Toscana e Friuli)
  • un’altra specie acquatica, il Beccaccino, che sarà cacciabile esclusivamente nella Regione a statuto Autonomo del Friuli Venezia Giulia
  • il Merlo che sarà cacciabile in 6 regioni (Campania, Emilia Romagna, Lazio, Sicilia, Toscana, Trentino e Veneto)
  • il Colombaccio, che potrà essere cacciato esclusivamente in Calabria, Campania, Friuli, Marche, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria.
  • il Coniglio selvatico e la Volpe,cacciabili solo in Sicilia esclusivamente dai cacciatori residenti
  • Infine tre specie che saranno cacciabili in deroga nelle Marche, lo Storno (cacciabile anche in Toscana), il Piccione e la Tortora dal Collare.
Giornate, Orari, Modalità e Specie Cacciabili regione per regione

Sulle modalità con cui si potrà cacciare in preapertura ci sono grosse differenze da regione e regione, che riguardano gli orari, le giornate di caccia e le specie cacciabili, vediamole nel dettaglio.

Basilicata

Rispetto alla passata stagione è stato eliminato il Merlo dalle specie cacciabili in preapertura e sono state inserite la Cornacchia grigia e la Gazza. Quest’ultime potranno essere cacciate nei giorni 2, 5 e 12 settembreE’ stato anche ridotto da 3 a 2 giornate il prelievo in preapertura della Tortora, che quest’anno potrà essere cacciata nei giorni 2 e 5 settembre. La caccia in preapertura sarà consentita solo da appostamento ai cacciatori residenti e domiciliati in Basilicata, con un carniere massimo giornaliero di 5 capi per la Tortora.

Calabria

Anche quest’anno il calendario prevede 3 giornate di preapertura: sabato 1, domenica 2 e domenica 9 settembre. Nei giorni 1 e 2 settembre potranno essere cacciate (esclusivamente d’appostamento) per l’intera giornata le specie Tortora, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza. Domenica 10 settembre si potranno essere cacciare le stesse specie con l’esclusione della tortora.

Campania

Quest’anno il calendario prevede la possibilità di cacciare in preapertura oltre alle specie Tortora, Gazza, Ghiandaia e Cornacchia grigia, già cacciabili lo scorso anno, anche le specie ColombaccioMerlo e Cornacchia Nera. In preapertura il prelievo venatorio potrà essere effettuato esclusivamente d’appostamento, nelle seguenti date: Colombaccio, Merlo, Cornacchia Grigia, Cornacchia Nera, Ghiandaia e Gazza nei giorni 1, 5 e 9 settembre, Tortora nei giorni 1 e 5 settembre

Emilia Romagna

Anche quest’anno il calendario venatorio prevede le preapertura per 5 specie, con le seguenti modalità: caccia consentita fino alle ore 13, nella giornata di sabato 1° settembre e nelle giornate fisse di giovedì e domenica, esclusivamente da appostamento fisso o temporaneo . Queste le specie cacciabili in preapertura: Cornacchia Grigia, Ghiandaia, Gazza, Merlo e Tortora nei giorni 1, 2, 6, 9, e 13 settembre. Per la tortora e il merlo è consentito un carniere giornaliero rispettivamente di 15 e 5 capi.

Friuli Venezia Giulia

Nella Regione a statuto autonomo Friuli Venezia Giulia a partire dal 2 settembre si potranno Quaglia, Tortora, Alzavola, Beccaccino, Colombaccio, Marzaiola, secondo le normali modalità definite dal calendario venatorio.

Lazio

Le specie che si potranno cacciare in preapertura restano le stesse della scorsa stagione, Cornacchia grigia, Gazza, Ghiandaia, Merlo e Tortora. Così come restano invariate le modalità: si potrà esercitare l’attività venatoria, esclusivamente d’appostamento fisso, o temporaneo, senza l’ausilio del cane.

Cambia, invece, l’orario che rispetto alla scorsa stagione è stato esteso fino alle ore 19.45, e non più fino alle ore 15.00. Per quanto riguarda i carnieri il limite giornaliero è fissato a 20 capi complessivi, di cui non più di 5 capi per le specie merlo e tortora.

Nelle giornate di preapertura potranno cacciare tutti i cacciatori con residenza anagrafica nel Lazio e gli  extraregionali limitatamente all’ATC dove il cacciatore è iscritto come residenza venatoria.

Lombardia

In Lombardia solo sul territorio bresciano si potranno cacciare le specie Cornacchia grigia Cornacchia nera nei giorni nei giorni 2, 6, 9 e 13 settembre, mentre la Tortora potrà essere cacciata esclusivamente nei giorni 2 e 6 settembre. Come di consuetudine, in preapertura si potrà esercitare l’attività venatoria fino alle ore 13 ed esclusivamente nella modalità d’appostamento fisso o temporaneo. Per quanto riguarda la Tortora i limiti di carniere sono fissati a 5 capi giornalieri e 20 stagionali,

Marche

Come la passata stagione si potrà cacciare in preapertura a partire da sabato 1° settembre. Saranno 11 le specie cacciabili, tortora, ghiandaia, gazza, cornacchia grigia, colombaccio, alzavola, germano reale, storno, piccione tortora dal collare (queste ultime 3 in deroga) quaglia (quest’ultima cacciabile solo per 2 giornate) e 7 le giornate di preapertura   (sabato 1 – domenica 2 – mercoledì 5 – sabato 8 – domenica 9 – mercoledì 12 – giovedì 13). Gli orari di caccia vanno dalle ore 5.30 alle ore 12.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.30, ad eccezione delle uniche giornate in cui è consentita la caccia in preapertura alla quaglia (12 e 13 settembre), in cui si caccerà solo dalle 5.30 alle 12.00.

Molise

Come l’anno passato, i cacciatori molisani potranno cacciare in preapertura le specie Cornacchia Grigia, Ghiandaia, Gazza, Tortora e la Quaglia. Queste le date: Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Gazza nei giorni 1, 2 e 9 settembre (solo d’appostamento); Tortora nei giorni 1, 2 e 9 settembre (solo d’appostamento); Quaglia nei giorni 12, 13 e 15 settembre (dall’alba fino alle ore 14.00)

Piemonte

I cacciatori del Piemonte, una delle Regioni con il peggior calendario venatorio d’Italia, potranno cacciare 5 specie in preapertura, esclusivamente d’appostamento: la Tortora nelle giornate dell’1 e 5 settembre, mentre per Cornacchia nera, Cornacchia grigiaGazza e Ghiandaia le date sono differenziate in base all’ATC di appartenenza (trovate le date per ogni ATC a questo link)

Puglia

Come nelle passate stagioni il calendario venatorio 2018/2019 prevede la possibilità, per i residenti, di  esercitare l’attività venatoria in 3 giornate di preapertura: nei giorni 1, 9 e 12 settembre saranno cacciabili, esclusivamente d’appostamento, le specie Tortora, Ghiandaia, Cornacchia grigia e Gazza. In aggiunta, nella giornata del 1° settembre sarà consentito il prelievo del Colombaccio, mentre nella giornata del 13 settembre si potrà prelevare anche la Quaglia.

Sardegna

Quest’anno il calendario venatorio della Sardegna prevede la possibilità di cacciare in preapertura 3 specie, Cornacchia Grigia, Ghiandaia e Tortora, nei giorni 2 e 6 settembre. In queste giornate è consentita esclusivamente la caccia d’appostamento senza l’ausilio del cane. Il carniere della tortora è stato ridotto da 10 a 5 capi giornalieri e da 20 a 10 capi stagionali.

Sicilia

Nella stagione 2018/2019, i cacciatori siciliani potranno cacciare in preapertura le specie Coniglio selvatico, Tortora, Merlo, Colombaccio, Ghiandaia, Gazza e Volpe. Anche per questa stagione la possibilità di cacciare in preapertura resta riservata ai soli cacciatori residenti i Sicilia.

Rispetto alla passata stagione sono stati eliminati i giorni fissi, e si potrà cacciare nei giorni a scelta, sempre rispettando il silenzio venatorio nelle giornate di martedì e venerdì, e il limite massimo di 3 giornate a settimana. Queste le modalità:

  • Coniglio selvatico sarà cacciabile dal 1° al 16 settembre. Chi decide di esercitare questo tipo di caccia in pre-apertura non potrà cacciare altre specie (rispetto all’anno scorso eliminato il limite d’orario alle ore 12)
  • Tortora e Merlo si potranno cacciare dal 1° al 16 settembre esclusivamente d’appostamento. In questo periodo la caccia a queste specie è consentita per un massimo di 2 giornate per la Tortora e di 4 per il Merlo.
  • Volpe, Ghiandaia e Gazza si potranno cacciare dal 1° al 16 settembre, esclusivamente d’appostamento, per un massimo di 4 giornate totali.
  • Colombaccio si potrà cacciare dal 1° al 16 settembre esclusivamente d’appostamento.
Toscana

In Toscana sarà possibile cacciare in preapertura nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 settembre ed in totale si potranno prelevare, esclusivamente d’appostamento, ben 9 specie. 

In particolare, sabato 1 dalle ore 6 alle ore 19 si potranno cacciare su tutto il territorio a caccia programmata e nelle Aziende Faunistico Venatorie le specie Storno, Tortora, Colombaccio, Merlo, Gazza, Ghiandaia, Cornacchia grigia ed esclusivamente nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente le specie Alzavola, Germano reale e Marzaiola.

Domenica 2 settembre dalle ore 6 alle ore 19 si potranno cacciare esclusivamente le specie Storno, Gazza, Ghiandaia e Cornacchia grigia. 

Trentino Alto Adige

Nella provincia di trento a partire dal 2 settembre si potranno esclusivamente d’appostamento fisso le specie Cornacchia nera, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Merlo secondo le normali modalità definite dal calendario venatorio.

Umbria

Anche se è stato oggetto di ricorso al TAR, la regione Umbria ha confermato la preapertura nei giorni 2 e 9 settembre (il 9 settembre fino alle ore 13.00), consentendo la caccia (esclusivamente da appostamento) alle seguenti specie: AlzavolaMarzaiola, Germano reale, Tortora, Colombaccio, Cornacchia grigia, Ghiandaia e Gazza.

Veneto

Come nella passata stagione, il calendario venatorio prevede la possibilità di cacciare in preapertura per 5 giornate (1, 2, 3, 9 e 10 settembre). In particolare, potranno essere cacciate (esclusivamente da appostamento) in tutte e 5 le giornate le specie Merlo (carniere massimo 5 capi giornalieri), Cornacchia grigia, Cornacchia nera, Ghiandaia e Gazza, mentre la Tortora selvatica potrà essere cacciata solamente nei giorni 1 e 2 settembre (carniere massimo 10 capi giornalieri).

Mostrami tutto l'articolo

IoCaccio.it

Un team giovane e dinamico, legato da una profonda passione per la caccia, per l'outdoor e per la natura. Noi cacciamo e scriviamo per passione!