Dalle Regioni

Preapertura tortora, Bruzzone presenta un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente

Prosegue la vicenda sull’autorizzazione alla preapertura della caccia alla Tortora selvatica, iniziata lo scorso 3 luglio con la comunicazione inviata dal Ministero dell’Ambiente agli Uffici Caccia delle Regioni avente come oggetto l’attività venatoria sulla Tortora selvatica. Con questa il Ministero richiedeva alle Regioni, come si legge nella comunicazione stessa, “una rigorosa attuazione delle più idonee misure di gestione per quanto riguarda in particolare l’attività venatoria sulla Tortora selvatica evitando di autorizzare la preapertura alla specie.”

Pubblicità
 

Il Senatore Francesco Bruzzone aveva subito denunciato il comportamento del Ministero, ritenendo che questo prevaricasse la titolarità di decisione che hanno le Regioni, tanto più se in possesso di un parere favorevole di Ispra con cui la comunicazione del Ministero sembra in netto contrasto.

Dello stesso avviso sono state anche le principali associazioni venatorie che hanno prontamente presentato alle Regioni le proprie osservazioni in merito alla legittimità di autorizzare la preapertura alla caccia alla tortora (qui potete leggere le osservazioni presentate da Federcaccia e da Liberacaccia).

Bruzzone presenta un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente

In questi giorni Francesco Bruzzone, ha dato seguito alla vicenda presentando un’interrogazione con risposta scritta al Ministro dell’Ambiente con cui chiede quali siano le motivazioni secondo le quali il Ministro abbia disposto di ‘evitare l’autorizzazione alla preapertura della caccia della specie.

Queste le sue dichiarazioni: “L’ISPRA fino a qualche giorno prima della nota del Ministero ha fornito alle Regioni molteplici pareri favorevoli alla preapertura della caccia alla Tortora selvatica, sia pure con la riduzione a due giornate soltanto, ed è stato inoltre incaricato ‘di redigere uno specifico piano di gestione della Tortora selvatica, da sviluppare in sintonia con il redigendo piano europeo'”. 

Inoltre, prosegue Bruzzone “ISPRA ha certificato ‘che in Italia la specie è stabile (cioè non in diminuzione) da un punto di vista demografico (dati Progetto Mito2000 – monitoraggio italiano per il Farmland Bird Index) e che l’attività venatoria incide prevalentemente su individui nati in questo Paese (Marx et al. 2016), che l’Italia è interessata solo marginalmente dalla rotta migratoria occidentale dove in base al piano d’azione europeo si osserva il più marcato calo demografico della specie. Inoltre, la fenologia della Tortora indica che le specie non sverna in Italia e la migrazione post -riproduttiva si esaurisce sostanzialmente entro la terza decade di settembre, Ne consegue che il prelievo venatorio si concentra nella prima metà di settembre, periodo per il quale le Regioni possono autorizzare la preapertura della caccia a determinate condizioni'”.

“La nota prosegue evidenziando che ‘Il quadro sopradescritto ha portato questa Amministrazione a dare parere favorevole al piano d’azione europeo per la Tortora selvatica (Streptopelia tutur), specificando che in base alle evidenze scientifiche disponibili e alle misure di gestione del prelievo venatorio attuate negli anni e da rafforzare in via precauzionale per la prossima stagione venatoria, non appare necessario attuare, al momento, una sospensione del prelievo venatorio in attesa dello sviluppo di un sistema di gestione adattativa del prelievo della specie (AHM) come suggerito dal Piano d’azione'”, afferma ancora Bruzzone.

“Ho presentato questa interrogazione per sapere quali siano le motivazioni secondo le quali il Ministro interrogato abbia disposto di ‘evitare l’autorizzazione alla preapertura della caccia della specie’, eliminando di fatto due giornate di preapertura alla Tortora selvatica, in contrasto con quanto indicato da ISPRA fino al giorno prima e con quanto esplicitato dallo stesso Ministero nella nota inviata alle Regioni riportato nelle premesse della presente interrogazione. Sarà mia premura rendere nota la risposta del Ministero, una volta pervenuta”, conclude il Senatore Francesco Bruzzone.

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button