Dalle RegioniPuglia

Puglia, ecco il testo del calendario venatorio 2021/2022

Queste le principali novità: una giornata e mezza di preapertura, Corvidi e Colombaccio a febbraio, apertura della caccia al cinghiale il 2 ottobre

La Giunta Regionale della Puglia ha approvato lo scorso 4 agosto il calendario venatorio per la stagione di caccia 2021-2022. Rispetto allo scorso anno c’è qualche novità: la preapertura è stata ridotta a una giornata e mezza per consentire il prelievo della Tortora (che sarà cacciabile solo in preapertura), la starna non sarà più cacciabile, il termine del periodo di caccia per acquatici e tordi (che di solito veniva posticipato alla fine di gennaio con un’apposita delibera) è stato fissato al 30 gennaio, e il periodo di caccia al cinghiale è stato anticipato di un mese (si inizierà il 2 ottobre). Di seguito i dettagli del Calendario venatorio 2021-2022 della Puglia.

Pubblicità
 

Preapertura

Per questa stagione la Regione ha autorizzato 2 giornate di preapertura nei giorni 1 e 5 settembre (il 5 settembre l’orario di caccia termina alle ore 13.00). In queste giornate potranno essere cacciate esclusivamente da appostamento le specie Tortora, Ghiandaia, Cornacchia grigia e Gazza.

Il carniere massimo consentito è per la Tortora di 5 capi giornalieri e per i corvidi 10 capi totali a giornata per cacciatore. In preapertura sarà consentito l’uso dei cani da cerca e da ferma esclusivamente per le attività di riporto.

Posticipo chiusura

Anche per questa stagione resta la possibilità per i soli residenti in Puglia di cacciare nella prima decade di febbraio. Nello specifico, nei giorni 2, 5, 6 e 9 febbraio potranno essere cacciate esclusivamente da appostamento le specie Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza e Colombaccio.

Periodi di caccia

Per i residenti in regione la stagione venatoria 2021/2022 inizierà il 19 settembre per terminare il 31 gennaio. Invece, per i cacciatori extraregionali in possesso d’autorizzazioni annuali o di permessi giornalieri degli ATC pugliesi, l’esercizio venatorio sarà consentito dal 3 ottobre fino al 29 dicembre. Anche quest’anno saranno consentite tre giornate settimanali fisse, individuate in mercoledì, sabato e domenica. Solo i residenti in Puglia dal 27 settembre al 31 ottobre, potranno scegliere le tre giornate di caccia settimanali tra lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica.

 Questi i principali periodi di caccia:

  • Quaglia dal 19 settembre al 10 novembre
  • Merlo dal 19 settembre al 29 dicembre
  • Lepre dal 19 settembre al 12 dicembre
  • Allodola dal 2 ottobre al 28 novembre (solo d’appostamento)
  • Fagiano dal 2 ottobre al 28 novembre
  • Tordo bottaccio e Tordo sassello dal 2 ottobre al 30 gennaio (a gennaio solo d’appostamento)
  • Cesena dal 2 ottobre al 19 gennaio (a gennaio solo d’appostamento)
  • Beccaccia dal 6 ottobre al 19 gennaio
  • Alzavola, Mestolone, Canapiglia, Fischione, Germano reale, Codone, Folaga, Gallinella d’acqua, e Porciglione dal 2 ottobre al 19 gennaio e nei giorni 23, 26 e 30 gennaio
  • Beccaccino dal 2 ottobre al 29 dicembre
  • Colombaccio dal 19 settembre al 29 dicembre e dal  12 al 31 gennaio + prima decade di febbraio (a settembre, gennaio e febbraio solo d’appostamento)
  • Cornacchia grigia, Ghiandaia, Gazza dal 29 settembre al 12 gennaio + prima decade di febbraio (a gennaio e febbraio solo d’appostamento)
  • Volpe dal 19 settembre al 30 gennaio

Ungulati

Per quanto riguarda il prelievo del cinghiale quest’anno il periodo di caccia è stato anticipato di un mese e quindi sarà consentito dal 2 ottobre al 29 dicembre nei termini e nelle modalità sancite dal relativo regolamento regionale.

Dal 2 ottobre al 29 novembre sulla base di specifici piani di prelievo selettivi saranno prelevabili anche le specie Cervo, Daino e Muflone.

Carnieri

Ogni cacciatore può prelevare giornalmente 2 capi di selvaggina stanziale e 20 capi di selvaggina migratoria, rispettando comunque le seguenti limitazioni:

  • Fauna stanziale
    Lepre 1 capo giornaliero
    Fagiano 10 capi stagionali
    Cinghiale 1 capo giornalieri
    Altri ungulati 1 capo stagionale
  • Fauna migratoria
    Colombaccio 10 capi giornalieri (a febbraio massimo 5 capi giornalieri)
    Palmipedi, Rallidi e Trampolieri 10 capi complessivi di cui massimo 5 Codoni ( per il Codone massimo 20 capi stagionali)
    Allodola 5 capi giornalieri e 25 capi stagionali
    Beccaccia 2 capi giornalieri e 20 capi stagionali di cui massimo 6 a gennaio
    Quaglia 5 capi giornalieri e 20 capi stagionali
    Cornacchia grigia, Gazza e Ghiandaia 10 capi giornalieri

A questo link potete consultare il testo integrale del Calendario Venatorio 2021/2022 della Regione Puglia

Vuoi restare aggiornato? Attiva le notifiche!

Scegli le categorie di contenuti che ti interessano e metti i bottoni che trovi qui sotto su ON.



Non visualizzi i bottoni? Leggi qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button